Questo sito contribuisce alla audience di

Bowling: Campionato italiano Esordienti

Il Comitato Regionale del Lazio fa il punto della situazione sui suoi esordienti dopo il Campionato Italiano Esordienti di bowling.

Si è concluso oggi il campionato italiano Esordienti c/o il centro bowling di S.Lazzaro a Bologna.

Hanno partecipato oltre 100 atleti provenienti da 11 regioni.

Si è iniziato venerdì 16 alle ore 17.00 con la cerimonia d’apertura che ha emozionato molto alcuni giovani partecipanti in quanto l’enfasi data nel presentare l’evento dal fenomenale Mario Brusa e il suo microfono ha coinvolto emotivamente i partecipanti presenti, distratti e assenti…………

Al termine è iniziato il Campionato a squadra.

La regione Lazio ha partecipato con i seguenti atleti:

Alessio Sini dell’A.S. Odissea 2000 Francesco Delia dell’A.S. Tevere

Andrea Propoggia dell’A.S. Prince Damiano Ciliberto dell’A.S. Magnum 2

Dery Massaro dell’A.S. The Caimans Stefano Scarici dell’A.S. Mondial

Simone Magalotti dell’A.S. Odissea 2000 Rosario Esposito dell’A.S. The Caimans

Francesco Pensabene dell’A.S. The Caimans Daniele Rezzi dell’A.S. Blu Team

Roberto Pagni dell’A.S. Ministero della Difesa

I nostri ragazzi hanno iniziato la gara un po’ “contratti” ( = tesi come corde di violino) e hanno cercato di limitare i danni nella prima serie di due partite, è stata dura cercare di tranquillizzarli nei momenti di scoramento dicendo loro di pensare ad accumulare “spare” se lo “strike” non veniva………etc. etc.

Un cambio alla terza partita in una squadra non ha portato gli effetti sperati; mentre il cambio nell’altra squadra alla quarta partita accoppiato al fantastico 268 di Simone Magalotti a portato al terzo posto la squadra formata da:

Alessio Sini

Simone Magalotti

Francesco Delia

Andrea Propoggia

Damiano Ciliberto

a soli 20 birilli dai primi e …………………tutti a pensare ai semplici “spare” sbagliati.

Dopo tutti insieme a cena in allegria con i telefonini che scottavano.

Sabato mattina è iniziato il doppio e hanno gareggiato Alessio Sini- Simone Magalotti e Daniele Rezzi- Francesco Pensabene.

Entrambi i doppi hanno iniziato abbastanza bene, poi mentre Francesco e Daniele hanno continuato a giocare ben concentrati superando alcune fasi critiche aiutandosi reciprocamente realizzano un ottimo 2371 ; Alessio e Simone si sono fatti prendere dall’agitazione che li ha bloccati e a cui non sono stato capace di porre rimedio.

Nel pomeriggio sono scesi in pista gli altri tre doppi formati da: 1° Francesco Delia- Andrea Propoggia

2° Damiano Ciliberto- Stefano Scarici 3° Roberto Pagni- Rosario Esposito.

che hanno sentito un pò troppo la tensione della gara è non hanno reso come ci aspettavamo da loro.

Al termine della gara Daniele Rezzi- Francesco Pensabene con il 2371 realizzato sono diventati campioni d’Italia di doppio.

La cena di gala di sabato sera ha ancora una volta dimostrato come si possa vivere un avvenimento sportivo in amicizia e allegria fra sportivi che dopo essersi sfidati sulle piste brindando insieme e cantando all’unisono una canzone di Lucio Battisti………

Durante cena di gala, il duo Mario Brusa-microfono ha annunciato i partecipanti al singolo: solo Daniele Rezzi è riuscito a qualificarsi risultando primo alla media di 205,2 su 10 partite.

Dery Massaro nel femminile non è riuscita a raggiungere il 12° posto utile per la finale di singolo avendo perso un po’ di smalto nelle partite finali della serie di doppio…………….per soli 12 birilli ha fallito l’obiettivo, un augurio di rifarsi l’anno prossimo.

La finale di singolo si è svolta con un round robin di 11 interminabili partite seguite da tutti noi con un tifo da curva nord-sud e ha confermato la grande forma e concentrazione di Daniele che si è classificato 1° con 2337 (2177 schr. + 160 abbuoni).

Al roll off batteva l’atleta della Lombardia Ivan Zappile 228 a 193 laureandosi campione d’Italia di singolo.

Questa esperienza oltre al notevole risultato sportivo mi ha dato un’emozione indescrivibile perché vedere un gruppo di ragazzi così semplici, sinceri, educati , uniti da un’amicizia che và oltre il tirare una boccia su dei birilli (che stanno pure fermi) e che hanno tenuto un comportamento esemplare in ogni momento della competizione conferma la mia idea che questo sport ha bisogno di giovani come loro per avere la speranza di crescere con una mentalità nuova che ne esalti i valori intesi come rispetto degli avversari , del superare le difficoltà che s’incontrano nelle gare che sono anche quelle di tutti i giorni nella vita, dell’esercizio della concentrazione mentale e del fisico.

Un grazie ai nostri Esordienti a nome di tutti i bowlers della regione Lazio da parte del Comitato regionale che li premierà nella prima occasione ufficiale del prossimo anno agonistico.

Comitato Regionale - Il Presidente

Martino Pota

(per le classifiche e altro, vai sui siti correlati)

Link correlati