Questo sito contribuisce alla audience di

B.E.R. 2008: un buon decollo

BOWLING EVENT RIMINI - Bilancio positivo per B.E.R. 2008: una manifestazione piccola, ma di qualità che ha soddisfatto visitatori, espositori e organizzatori

Rimini, 17 marzo 2008 – Si è chiusa, a Rimini Fiera, la prima edizione di B.E.R. (Bowling Event Rimini), fiera internazionale dedicata al bowling, organizzata da Rimini Fiera SpA e Facto Edizioni Srl, con il supporto di FISB (Federazione Italiana Sport Bowling) e di EBPA (European Bowling Proprietors Association).

B.E.R. (Bowling Event Rimini) si è tenuta in concomitanza con la 20a edizione di ENADA Primavera, uno dei saloni leader in Europa nel settore dell’automatico da divertimento, e insieme le due manifestazioni hanno accolto, in quattro giornate, 25.168 visitatori (+8,5% su Enada Primavera 2007), dei quali 2.569 stra­nieri (+5%).

B.E.R. (Bowling Event Rimini), benché limitata sul piano della superficie espositiva, ha offerto una vetrina pressoché completa e molto qualificata sul comparto del bowling, contando tra gli espositori le principali aziende mondiali del settore: Qubica-AMF, Brunswick (presente con il suo distributore italiano Si-Line), Via Bowling (presente con il suo distributore per Spagna, Portogallo e Francia, Carlos M.M. Teofilo), Steltronic e Switch Entertainment. Accanto a queste, poi, altre aziende meno note, ma comunque significa­tive in Europa, come la tedesca Karl Funk, la spagnola Interbowling (distributrice della sudamericana Kopp), la polacca Gemax, lo studio di architettura Ciccotti Group e la milanese Abiprom.

“Considerando che in passato una fiera europea sul bowling non è mai riuscita a decollare, B.E.R. è stata per noi una sfida” ha dichiarato Gabriella Zoni, project manager di B.E.R. ed Enada Primavera per Rimini Fiera. “Ma una sfida che crediamo di aver superato, e questo grazie anche alla formula dell’abbinamento delle due manifestazioni che ha creato importanti sinergie, riflettendo quella tendenza a integrare bowling e amusement che è sempre più una realtà nel mondo”.

“Trattandosi di una prima edizione, B.E.R. ha portato con sé i limiti di un evento al suo debutto” ha aggiun­to Danilo Tosetto, Facto Edizioni. “Mi riferisco in particolare al fatto che alcune aziende partecipanti, pur condividendo il progetto, hanno scelto la cautela e quindi optato per stand contenuti. Dal momento che a fine fiera sono però rimaste soddisfatte dell’evento, credo ci siano ottime possibilità di far crescere B.E.R., ed è questo l’obiettivo a cui lavoreremo sin da subito, in vista dell’edizione 2009 della manifestazione”.

Per il 2009, l’impegno degli organizzatori è anche quello di coinvolgere un maggior numero di aziende nel comparto dei consumer products e accessoristica per bowling, e di arricchire la sezione seminari. Due quelli proposti in questa prima edizione: uno sul tema della biomeccanica applicata al bowling (orga­nizzato da FISB) e l’altro sul grande mercato russo (organizzato da EBPA). Temi che si sono rivelati di profondo interesse e che i relatori hanno trattato con competenza.

(fonte Fisb)