Questo sito contribuisce alla audience di

Intervista ai M@ilbox

Leggi l'intervista a questa giovanissima boy-band romana.

Come vi siete conosciuti?

Ci siamo conosciuti tramite internet.

D@ve:ad ottobre 2001 ho messo un annuncio in una bacheca musicale su internet cercando ragazzi disposti a formare una boy band.Non mi aspettavo una risposta e sinceramente neanche ci pensavo piu’,ma poi il
14 febbraio sqillo’ il cellulare.Era F@y V.
Anche lui era entrato nella bacheca per mettere un annuncio e lesse il
mio.Ci incontrammo e decidemmo di iniziare questo progetto.Cominciammo
a mettere inserzioni su “Portaportese” e volantini a via del corso qui
a Roma.Dopo 3 mesi si presento’ M@x e subito dopo l’amico P.J@y.Per
ultimo entro’R@y.
Chi di voi ha la ragazza?

In questo momento nessuno di noi 5!!!

Il lavoro che fate e’ faticoso?

Certe volte si,ma ci divertiamo anche molto!Purtroppo tutto nasce
come passione ma poi naturalmente se questa passione la si vuole
trasformare in professione ci si deve mettere sotto, e lavorare per
arrivare a livelli tali da potersi presentare a produttori o davanti
ad un pubblico.

Quante ore a settimana vi allenate?

Ufficialmente 4 ore a settimana.Ma spesso quando ne abbiamo voglia ci incontriamo piu’volte per cantare o ballare.

Discutete mai fra di voi?

Si.Soprattutto quando siamo sotto pressione o quando troviamo
difficolta’nel lavoro!

Qual e’ il modello di gruppo a cui vi ispirate?

N’sync e Backstreet boys.

Che consiglio date a tutti coloro che vogliono intraprendere questo
lavoro?

Che devono farsi guidare dalla passione e dai sogni.E’ difficile ma
non impossibile e se hanno la costanza e la forza di non mollare
arriveranno.Volere e’ potere; e per quanto riguarda la difficolta…
chi ha detto che deve essere semplice!!

Avete mai vissuto momenti in cui vi siete sentiti abbattuti e avete
pensato di mollare tutto?

Si specialmente qualche mese fa!Ma mollare significherebbe non
credere piu’ai nostri sogni e noi ancora ci crediamo!

Chi vi sta piu’ vicino artisticamente parlando?

Il nostro lookmaker Maxime e tutto il suo staff,per l’affetto e la
serieta’ dimostrataci!e Franco Miseria per averci dato l’uso delle sale
del Centro Studi Musical per i nostri allenamenti e per la sua
attenzione nei nostri confronti.

A quando il vostro prossimo spettacolo?

Ci stiamo preparando ma ancora non sappiamo la data.

Cosa preferite: musica italiana o straniera?

Straniera.

Cosa pensate della musica italiana oggi?Chi rappresenta meglio
questo genere?

Non ci sono piu’ idee;molti cantanti italiani plagiano autori
stranieri,c’e un po’ “scopiazzamento” generale.
I cantanti che meglio rappresentano la musica italiana,per noi, sono
Laura Pausini e Eros Ramazzotti anche se come genere sono un po’
lontano dal nostro.

Qual e’ la boy band che vi piace maggiormente e quale quella che
odiate?La miglior canzone tra quelle delle boy band?

Adoriamo gli N’sync e non vediamo proprio di buon occhio i Caranba
boys.Per la canzone migliore:

F@y V.:”Sure” dei Take That

P.J@y:”Pop” degli N’sync

D@ve:”Pop” degli N’sync

M@x:”Gone” degli N’sync

R@y:”This i promise you”degli N’sync

Pop,rock o punk?Quale sceglite e perche?

POP!!!!!!!

F@y V.:perche’e’ l’unica musica che nasce con il solo intento di far
divertire.

P.J@y:E’ la musica che amo in assoluto!

D@ve:perche’ la musica per me deve essere solo ritmo e divertimento ed
il pop e’ asattamente questo!

R@y:perche’ il pop e’ musica e spettacolo!

Qual è il lato migliore e quello peggiore del vostro lavoro?

Ti diverti da impazzire ma spesso viene visto solo come fenomeno
adolescenziale e non ne viene apprezzato il lato professionale ed
artistico.

Come cercherete di raggiungere una certa popolarita’?Avete in mente
di contattare qualche etichetta e farvi conoscere un po’ in questo
ambiente?

Faremo conoscere il nostro progetto a persone in grado di poterci
dare una mano!Si abbiamo l’attenzione di Franco Miseria.

Qual e’ il sogno che vorreste realizzare?

Vivere di cio’ che amiamo,divertendoci e dando attimi di
spensieratezza alla gente.Vorremmo anche essere un aiuto per tutti quei
ragazzi che hanno il nostro stesso sogno.

Diteci un motivo per cui la gente dovrebbe ascoltare la vostra
musica.

Perche’rappresenta finalmente il tentativo italiano di proporre un
prodotto finora trattato solo nei paesi d’oltreoceano.

Chi volete salutare e ringraziare?

Grazie ai ragazzi che ci sostengono e un GRAZIE a chi crede in noi
come Maxime, Franco Miseria, le nostre famiglie e Mariagrazia
Stracquadanio, e un GRAZIE PARTICOLARE a Dio per averci dato passione
talento e questa grande amicizia.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati