Questo sito contribuisce alla audience di

Tropea

Vacanze nella cittadina più conosciuta della Calabria turistica

Tropea è la cittadina più importante della zona di Capo Vaticano in provincia di Vibo Valentia, dalla quale dista Km 30. E’ situata 61 m. sopra il livello del mare ed ha all’incirca 7.276 abitanti.

Tropea è caratterizzata da strade strette e piazze improvvise, scorci suggestivi e viste sul mare di un intenso colore turchese. In alto, si possono trovare palazzi sei-settecenteschi con ricchi portali scolpiti, mentre ai piedi dello strapombio si hanno 4 Km. di costa con piccole spiaggie.

Ed è per questo che Tropea è diventata uno dei centri della Calabria preferiti dai turisti.

Piazza Ercole, la più importante piazza del paese, è dominata da un palazzo del settecentesco in granito, con nicchie e ringhiere in ferro battuto, un tempo Sede dei Nobili , oggi sede di associazioni culturali. La piazza si prolunga nel corso Vittorio Emanuele fino a una balconata a mare, dalla quale a destra si vede lo scoglio di S. Leonardo e a sinistra l’isoletta di S. Maria (oggi unita alla terraferma).

Sopra all’isola sorge il santuario di S. Maria dell’isola, fondato come monastero benedettino e trasformato in età gotica e rinascimentale.

Il Museo archeologico è allestito nel Palazzo Vescovile in cui sono custodite molte opere le quali oltre ad avere un valore artistico, hanno anche un valore devozionale per gli abitanti di Tropea. Nella seconda cappella a destra c’è il grande Crocifisso Nero di fine ‘400, un’opera probabilmente spagnola che si dice venne portata dal mare sulla spiaggia vicina alla foce del Torrente Vaticano.

Da largo Duomo si può imboccare via Boiano, una tra le più importanti vie della città con la presenza di architetture sei-settecentesche, come il palazzo Braghò, tipica dimora patrizia di Tropea. Via Boiano conduce a largo S.Francesco, una grande piazza di forma rettangolare,dalla quale si ha una bellissima vista sul mare e sullo scoglio di S. Leonardo.

Fuori dal centro abitato sorge la chiesa dell’Annunziata e nella località Tre Galli vi era una vasta e importante necropoli con oltre 300 tombe e un ricco corredo funerario.