Questo sito contribuisce alla audience di

Soverato

Una cittadina turistica e ricca di belle spiaggie e divertimento

Le origini di Soverato sembra siano antichissime. Si hanno notizie del primordiale nucleo abitativo già dalla fine dell’Evo antico. Gli abitanti si ritirarono dalla costa e si sistemarono sul colle dando vita a Suberatum. Si ritiene che l’etimologia del termine Soverato derivi dal greco Zeus-erato che significa Zeus innamorato: una leggenda narra del Dio ellenico Zeus che, innamoratosi di una bellissima donna locale dal nome Europa, usasse frequentare quella baia per corteggiarla. Alla giovane donna i Soveratesi hanno anche dedicato il lungomare che infatti si chiama lungomare Europa.

Soverato è un frequentato centro di vacanze estive, e il suo porto peschereccio è uno tra i più attivi della Calabria jonica. E’ caratterizzato da un ampio lungomare e da una bella spiaggia, dove vicino si trova una “Torre cinquecentesca”.

Importante la Chiesa della SS. Addolorata dove è custodita una preziosa “Pietà” di Antonello Gagini. Di Gagini è anche la formella con “Ecce Homo” del 1522, con i simboli della Passione. Ad Angelo da Pietrafitta è da attribuire il grande Crocifisso ligneo seicentesco.