Questo sito contribuisce alla audience di

Il museo di Reggio Calabria

Uno dei più noti musei della Magna Grecia

Il Museo Nazionale di Reggio Calabria detto anche Museo della Magna Grecia è uno dei più noti musei della Magna Grecia. La struttura ospita reperti proveniente da tutto il territorio calabrese, prevalentemente del periodo magno-greco, a partire dall’VIII sec. a. C., ma anche dei periodi precedenti della preistoria e protostoria; e poi dei periodi romano e bizantino.

Di particolare rilievo, si ricordano i bronzi di Riace, forse del sec. V a. C. e di provenienza ellenica. Ritrovati in Calabria raffigurano due guerrieri che, pervenuti in eccezionale stato di conservazione, sono considerati tra le più significative strutture elleniche in bronzo esistenti.

Il museo conserva anche la testa del filosofo, anche questa ritrovata in Calabria, nei pressi di Villa S. Giovanni, rarisimo esempio di ritrattistica greca ma anche le tavole bronzee dell’archivio del tempio di Zeus di Locri; le vaste collezioni di Pinakes (ex voto in terracotta riproducenti a rilievo scene del tratto di Persefone, da Locri ), gioielli, specchi in bronzo, un ricco medagliere.

Nella pinacoteca sono tra le altre ospitate due tavole di Antonello da Messina.