Questo sito contribuisce alla audience di

L'olio calabrese

Sapori di Calabria: L'olio calabrese

L’origine della coltivazione dell’olivo in Calabria viene fatta risalire alle remote civiltà della Magna Grecia. Essa si sarebbe diffusa dalle regioni dell’Asia Minore verso occidente fino ad interessare tutti i paesi intorno al Mediterraneo.

Nel passato, dagli antichi, l’olio veniva utilizzato come unguento e fu apprezzato come medicamento per la cura di svariate malattie sia interne sia esterne e per il mantenimento della prestanza fisica.

Dopo un periodo di decadenza fino al Medioevo, dovuto alla caduta dell’Impero Romano, la coltura dell’olivo fu rilanciata ad opera dei frati benedettini.

L’importanza della coltivazione dell’olivo nella storia dell’agricoltura calabrese è testimoniata dalla presenza, in tutto il territorio, di numerosi alberi giganti, alcuni dei quali alti ben oltre i venti metri. Molti di questi, nonostante abbiano fornito enormi quantità di olio nei diversi secoli, sono ancora in produzione.