Questo sito contribuisce alla audience di

Pipe Calabresi

La materia prima prodotta dai boschi calabresi è molto adatta per confezionare pipe di ottima qualità.

Particolarmente apprezzata la produzione di pipe di grandissimo pregio realizzate in radica di noce.
Per la realizzazione delle pipe si usa una protuberanza della radice della pianta Erica Arborea detta “ciocco”
Il “ciocco” prima di essere utilizzato viene fatto stagionare almeno 2 anni (la stagionatura può anche essere più lunga, alcuni artigiani calabresi usano il “ciocco” solo dopo 9 anni).
Questa lunga stagionatura infonde al tabacco un gusto particolare ed unico.
Il processo lavorativo delle pipe calabresi è affascinante. La lavorazione è ancora realizzata a mano in tutte le sue fasi.

E’ un procedimento , attraverso il quale, con una lentissima scansione di tempo, si perviene all’oggetto finito.
Il ciocco viene lavato e ripulito, poi tagliato e bagnato ripetutamente per diversi giorni, infine bollito e messo a stagionare per dieci anni. Dopo la stagionatura è pronto per essere lavorato, tagliato per arrivare all’abbozzo ed infine alla pipa.

La produzione di pipe è una tradizione tramandata da padre in figlio ed è fra le più antiche e famose attività artigianali della regione.
E’ un lavoro appassionante e delicato e costituisce una delle voci più importanti per la commercializzazione nei mercati nazionale ed internazionali.

Le pipe calabresi risultano al primo posto nelle collezioni degli amatori e ricercatori più illustri, sia per le loro qualità funzionali che estetiche.
Nelle vetrine dei negozi più famosi del mondo vengono esposte come elemento di grande distinzione, raffinatezza ed eleganza.