Questo sito contribuisce alla audience di

A tutta Lazio

Nedved e Crespo abbattono la Juve mentre la Roma pareggia a Reggio. Vincono Parma, Inter e Milan. Udinese in crisi, Bari quasi spacciato.

Il partitone dell’Olimpico ha detto Lazio, la partita di Reggio Calabria invece non ha detto nulla, se non che la Roma ha una partita in meno da giocare e un punto in più sulla seconda. I giallorossi non sono andati oltre lo 0-0 contro la Reggina, in una partita molto condizionata dal vento, ma alla fine, soprattutto per le notizie che arrivavano da Roma, sono contenti lo stesso. Chi non ride è invece la Juve, che gioca bene, sì, ma va a sbattere contro una Lazio cinica e praticissima: i suoi contropiede fulminano (Nedved e Crespo i giustizieri per il 4-1), e a poco serve il capolavoro di Del Piero. Dunque la Lazio torna al galoppo a sperare nello scudetto.
Giornata felice anche per le milanesi. L’Inter a Lecce vince la terza delle ultime quattro (!), grazie a una gran doppietta di Recoba (2-1), mentre il Milan torna a dare spettacolo, per la gioia di Berlusconi: il Bari è sommerso da quattro gol (2 Shevchenko). Continua invece la nera crisi dell’Udinese (e De Canio è in bilico): il Parma vince in Friuli 3-1, sulle ali di Di Vaio e Amoroso.
Due pareggi a Firenze e Napoli: brutto 0-0 al San Paolo col Perugia, più vivace l’1-1 dei viola con il Bologna (anche per le dure contestazioni dei tifosi a Cecchi Gori). Il Verona nello scontro salvezza batte il Vicenza 1-0 (Bonazzoli). Nel posticipo l’Atalanta batte 3-0 il Brescia (due Ganz) e sale al quinto posto: contestato Mazzone.

Chi vincerà il campionato?
Alex Del Piero
Sheva capocannoniere