Questo sito contribuisce alla audience di

Brasile pentacampeon

Due gol di Ronaldo schiantano la Germania, i brasiliani sono campioni del mondo per la quinta volta. E a Copacabana si balla.

Se il telecronista della tv brasiliana fosse stato Martellini, l’epica frase “Campioni del mondo” avrebbe dovuto pronunciarla per cinque volte. Infatti la vittoria per 2-0 contro la Germania dà al Brasile il quinto titolo mondiale della propria storia. Nessuna squadra è andata oltre i tre titoli, e per raggiungere i verdeoro ora non si se basteranno altri 20 anni (le più vicine sono Italia e Germania).

La partita è stata decisa da due gol del giocatore più atteso, Ronaldo. Nel primo tempo i gol se li è mangiati, nel secondo li ha fatti. E li ha fatti proprio nel momento migliore della Germania, che aveva appena colpito un palo con Neuville. Sul primo gol, poi, c’è la pesante responsabilità di colui che prima della partita era stato nominato miglior portiere del Mondiale, Kahn.

Si chiude così uno dei Mondiali più brutti della storia, che oltre a essere ricordato per i gol di Ronaldo, passerà agli annali anche come il Mondiale degli errori arbitrali (specialmente a favore di Brasile e Corea e contro Italia e Spagna), delle clamorose eliminazioni (Francia, Argentina, Italia e Spagna), delle simulazioni da Oscar di Rivaldo, del gioco brutto e noioso (la Germania è arrivata in finale con tre 1-0 su Paraguay, Usa e Corea…). Insomma, a parte questa finale, tutto il resto è da dimenticare. Speriamo di consolarci con i prossimi Europei.

(foto RaiSport)