Questo sito contribuisce alla audience di

Milano comanda, gli altri inseguono

L’Inter espugna Piacenza e rimane prima a punteggio pieno. Goleada del Milan, vittorie per Roma, Lazio e Chievo. Per il resto tutti che pareggiano (compresa la Juve col Como).

Magari non sarà bella come il Milan di Inzaghi, magari non sarà spettacolare come il Chievo di Del Neri, magari non sarà spumeggiante come George Clooney col Martini: però l’Inter su 4 partite ne ha vinte 4, dunque come contestarla? Vittoria anche a Piacenza, prima grazie alle fenomenali parate di Fontana, poi grazie alle felici incursioni di Di Biagio (doppietta). Che dire del Piacenza? Sfigato può rendere bene l’idea (di Recoba, Crespo e Maresca gli altri gol). Tiene il passo il Milan a due punti, grazie alla goleada sul Torino: i granata sono stati asfaltati 6-0 (tre Inzaghi, poi Pirlo, Serginho e un autogol a pallonetto).

Delude invece la Juve in casa contro la Cenerentola Como: i lariani vanno in vantaggio col gol dell’ex di Pecchia, poi Zalayeta nel finale impatta il risultato. Salgono in classifica Roma, Chievo e Lazio: i giallorossi rifilano quattro pappine all’Udinese, grazie al ritorno al gol di Montella e Batistuta e alla spendida doppietta di Totti (gol della bandiera di Sensini). La squadra di Del Neri batte invece la rivelazione Modena per 2-0 (Franceschini e Corini), dando un calcio alla crisi. La Lazio vince di misura a casa dell’Atalanta:l’1-0 è di Cesar.

Per il resto tutti pareggi: spettacolari quelli di Reggio Calabria e Parma, rispettivamente contro Brescia e Perugia. Entrambi 2-2, gol di Baggio, Pierini e Nakamura e Reggio, di Mutu, Donati e Tedesco (2) a Parma. Un po’ squallido, per chiudere, lo 0-0 tra Empoli e Bologna.