Questo sito contribuisce alla audience di

Inter: una cavalcata trionfale

La vittoria nerazzurra non è mai stata in discussione: un cammino trionfale dall’inizio alla fine che merita molti Oscar.

Oscar al miglior giocatore dell’anno
Il premio più importante va senz’altro a Materazzi: partito in panchina, ha riconquistato il suo posto al centro della difesa, ed ha anche segnato molti gol importanti. Lo stato di grazia iniziato col Mondiale dopo 9 mesi ancora non si ferma.

 

Oscar al miglior difensore

Per costanza, rendimento, grinta, sicuramente Cordoba: la scheggia nerazzurra in difesa ha chiuso e rincorso come non mai. Certamente la sua migliore stagione.

 

Oscar al miglior centrocampista

Anche qui pochi dubbi: il premio va a Stankovic. Dove Mancini l’ha messo, lui ha giocato alla grande: a destra, da interno, da trequartista dietro le punte. L’unico insostituibile del centrocampo interista.

 

Oscar al miglior attaccante

Sì, Crespo ha segnato parecchio. Sì, Adriano è tornato in forma. Sì, Cruz ha un rendimento stellare (ogni volta che gioca segna). Ma come non dare l’Oscar a Ibrahimovic? L’estro del primo Ibrahimovic juventino unito ad un senso del gol di nuovo prolifico.

 

Oscar al miglior allenatore

C’è poca scelta, quindi Mancini

 

(foto dal sito campione d’Italia inter.it)

 

 

 

Argomenti