Questo sito contribuisce alla audience di

La Juve inizia col botto

Al ritorno in A i bianconeri si comportano da Grande: 5-1 al Livorno, con tripletta di Trezegol e doppietta di Iaquinta. Nella prima di campionato pareggio 2-2 tra Lazio e Torino.

Tutti aspettavano il ritorno della Juve in A, e la Vecchia Signora non ha deluso: ha accontentato i fans con una goleada e ha stuzzicato i non bianconeri con un rigorino più dubbio che reale.

All’esordio all’Olimpico di Torino, Ranieri può festeggiare con una prestazione convincente ed una goleada che può dare una forte iniezione di entusiasmo: mattatori della notte Trezeguet (tripletta) e Iaquinta (doppietta), dopo una buona prestazione anche di Del Piero.

Rimane qualche incertezza nella giovane difesa (Criscito e Andrade devono ancora lavorare per “eguagliare” i mostri Cannavaro e Thuram), ma in fin dei conti il Livorno, pur giocando discretamente, ha avuto una sola vera occasione da rete: l’ha sciupata Rossini di testa, e avrebbe potuto significare 1-1. Dopo il gol mangiato, una selva di gol subiti, alleviati soltanto dal gol della bandiera di Loviso al 94’.

Migliore in campo Trezeguet, che manda tre messaggi a quell’antipatico di Domenech (azzurri vi prego, l’8 settembre tappate la bocca a quello spocchioso), ma ottime anche le prestazioni di Chiellini, Iaquinta, Nedved e Cristiano Zanetti.

Il campionato si era aperto nel pomeriggio con il pareggio 2-2 tra Lazio e Torino: gol validi e gol annullati (ingiustamente), emozioni, infortuni, insomma tante cose per una sola partita. L’altalena era iniziata con il vantaggio del Torino (splendido pallonetto di Rosina), poi è proseguita con il sorpasso biancoceleste dei soliti Pandev e Rocchi, per chiudersi con il definitivo pareggio dell’esordiente Vailatti.

(foto da juventus.it)

Argomenti