Questo sito contribuisce alla audience di

L'Inter è dietro, Milan e Fiorentina alla grande

Clamoroso a Milano, l'Udinese ferma l'Inter. Vincono alla grande Milan e Fiorentina, affonda il Napoli col Cagliari, exploit della Samp. E poi tanti gol...

Aspettavamo tanto l’inizio di questo campionato, e allora lui ha fatto le cose in grande: tantissimi gol e pure qualche sorpresa.
La più grande a San Siro, dove l’Udinese continua, come l’anno scorso, a fermare la corsa dell’Inter. I nerazzurri bucano clamorosamente l’esordio, eppure le cose si erano messe bene: dopo pochi minuti infatti una magia di Ibrahimovic liberava Stankovic, che insaccava tra palo e portiere. Poi Julio Cesar la combinava grossa, meritandosi una stupida espulsione e rendendo così più facile l’assalto dei friulani, che ottenevano il pareggio nel finale (autorete di Cordoba).

Tutto il contrario gli esordi di Milan e Fiorentina: i rossoneri hanno fatto il botto a Genova, espugnando Marassi 3-0. Tutto ok nel primo tempo: Ambrosini di testa imbeccato da Pirlo, poi doppietta di Kakà, prima di sinistro da pochi passi e poi su rigore (un po’ dubbio). Una grande dimostrazione di forza che attesta tutte le credenziali rossonere.
Grande partita anche dei viola, che a differenza dei rossoneri prendono il largo nel secondo tempo. Nella fornace di Firenze la squadra di Prandelli fatica nel primo tempo, ma esplode nella ripresa sulle ali dei suoi giovani assi: Pazzini, Mutu, Montolivo, con una menzione speciale per quest’ultimo per lo stupendo gol.

Qualche riga se la meritano pure il Cagliari, che va ad espugnare il San Paolo per 2-0 (scommettere che Giampaolo ripeterà la stagione trionfale fatta con l’Ascoli non è peregrino…) e per la Sampdoria, che vince a Siena 2-1 grazie ai due nuovi acquisti Bellucci e Montella (toh, chi si rivede…).
Infine pareggi a Parma (2-2 col Catania) e Reggio Calabria (1-1 con l’Atalanta). Posticipo Palermo-Roma.

(foto acmilan.com)

Argomenti