Questo sito contribuisce alla audience di

Vincono tutte le Grandi

L'Inter espugna Catania, la Juve beffa Udine. Gioie casalinghe per Roma e Milan, rallenta la Fiorentina. Intanto sale la Samp.

Ancora qualche polemica, ancora qualche recriminazione arbitrale, ancora qualche sospetto sull’Inter, però alla fine la capolista vince e continua la sua corsa. A Catania la rete del vantaggio è quantomeno dubbia (Cambiasso è oltre tutti gli altri?), però poi il successo è legittimato dal raddoppio in contropiede di Suazo, dopo un sontuoso assist di Ibrahimovic.
Dietro la Roma tiene il passo, grazie alla vittoria all’inglese nell’anticipo con la Reggina. La Maggica non gioca come un mese fa, quindi Spalletti dev’essere ancora più contento per essere riuscito a portare a casa la vittoria, per lo più alla vigilia dello scontro diretto con la Juve. Match winner Panucci e Mancini, entrambi autori di due bei gol.

Partite più combattute ed emozionanti a Udine e a Milano. Nello scontro per la zona Champions tra Udinese e Juve la storia ha due facce: prima quella bella e divertente dei friulani, che vanno in vantaggio con Dossena, sfiorano più volte il raddoppio (Buffon è tornato…), ma non chiudono la contesa. Poi il solito secondo tempo juventino a girare la pacca: pareggio di Camoranesi, raddoppio dell’ex Iaquinta e vittoria nel sacco. Tre punti importanti, ma la squadra di Marino meritava per lo meno il pareggio.
A Milano invece il Milan rischia più volte di capitolare sugli attacchi del Siena, prima che entri un bambino chiamato Paloschi: assist di Seedorf, corsa solitaria e gol per l’esordiente diciottenne. Incredibile, ma vero.

Infine qualche riga in breve per dire degli altri.
La Samp di Cassano continua la salita verso le zone alte battendo abbastanza agevolmente: a segno Delvecchio e Franceschini. Importanti passi avanti anche per Empoli (1-0 alla Lazio, Vannucchi) e Torino (3-1 al Palermo, si è sbloccato Di Michele), mentre negli altri stadi si è pareggiato: 2-2 tra Atalanta e Fiorentina, 1-1 tra Cagliari e Parma, 1-1 tra Livorno e Genoa.

Argomenti