Questo sito contribuisce alla audience di

Ad un passo dall’inferno

Dopo una partita assurda, non andiamo oltre l’1-1 contro la Romania, e a 8 minuti dalla fine Buffon ha pure pagato un rigore a Mutu. Tanto cuore, ma non riusciamo a fare gol.

Se qualcuno in cielo vorrà, avremo ancora la possibilità di un’ultima spiaggia contro la Francia. Ma di certo sarà dura. Contro la Romania, la partita che doveva essere vinta per forza è stata solo pareggiata. La nazionale campione del mondo che in Germania batteva tutti, dai vicini di casa in Svizzera non vince mai. Potremmo sintetizzare con un “tanto cuore e tanta sfortuna”: tutta la buona sorte che aveva accompagnato Lippi se la sta prendendo con Donadoni.

Rispetto all’esordio la formazione cambia: Del Piero capitano, De Rossi in mezzo, Chiellini in difesa, Grosso a sinistra. E’ un’altra Italia: giochiamo col cuore e con tanta grinta, vogliamo risentire l’adrenalina di Germania 2006, ma di segnare non se ne parla. In più, rispetto a due anni fa, ci sono varie amnesie in difesa.
Nel primo tempo ci proviamo più volte, arriviamo anche al gol con Toni, ma un pelato norvegese che di professione fa l’arbitro annulla ingiustamente. E’ veramente un momento sfigato, che arriva al culmine al 10’ del secondo tempo, quando Zambrotta fa quella che la Gialappa’s definirebbe una grande vaccata: inconsapevole assist a Mutu e gol.
Siamo nel baratro, ma dopo una manciata di secondi Chiellini trova la deviazione su calcio d’angolo, per il tap-in sottoporta di Panucci: 1-1 e si riparte.

E’ il momento più emozionante della gara, con gli azzurri che meriterebbero ampiamente la vittoria. Cassano (subentrato a Perrotta) ci mette qualcosa in più, De Rossi esalta Lobont, due volte Zambrotta mette la palla a un metro dalla riga senza che Toni o Quagliarella trovino la deviazione. Sembra un pomeriggio stregato.
Il pelato di Norvegia inventa anche un rigore per la Romania, che Buffon, con la forza della disperazione e la classe del mito, para a Mutu. Finisce 1-1, e che Dio ce la mandi buona.

Le pagelle

Argomenti