Questo sito contribuisce alla audience di

Cosa c’è da salvare e cosa da buttare della dodicesima di serie A.

Date un'occhiata a questa speciale classifica... Siete d'accordo con me??

Podio…

1. Mascara: finalmente il “topolino di Caltagirone” si segnala per quello che riesce a fare sul campo con i piedi. Due stagioni fa dopo 10 turni aveva collezionato più espulsioni che gol. Ora tutto ciò che tocca sembra diventi oro. Un bel passo avanti.

2. Baptista: il difficile pubblico romanista lo fischia fin dalle 20:31 di domenica sera (primo pallone toccato nel derby) e lui, la “bestia”, non fa una piega. Prima la mette all’angolino dove Carrizo può solo guardare, poi fa cacciare pure Ledesma. Ah, e la doppietta al Lione in Champions dove la mettiamo?

3. Orlandi: il buon Nevio capovolge tutte le teorie che vogliono la punta di peso in campo quando si gioca in trasferta (peraltro alla guida della Reggina sul campo dell’Udinese). Lui al Friuli tiene Corradi a sedere e mette i “leggeri” Cozza e Brienza là davanti. Risultato? Assist del primo e gol del secondo; tre punti di platino puro.
beppe1

…e contropodio!!!

3. Pandev: forse Delio Rossi, schierando il tridente in un derby così agonistico, ha osato un po’ troppo, ma se qualcuno ha gettato alle ortiche la palla del pareggio, beh quello è stato proprio il macedone. Sacrificato, gioca una partita anonima: “uomo in meno”.

2. La questione arbitrale: uno dei nostri più classici “passatempi” all’italiana non è mancato nemmeno in questa tormentata giornata. Adesso io dico che finché a lamentarsi sia la Fiorentina (sconfitta tra rigori generosi ed altri negati) ci può pure stare, ma quando protesta anche l’Atalanta vittoriosa sul Napoli 3-1 e che a calmare i toni ci sia proprio il vulcanico Cellino… Grottesco, no?

1. Lite Zenga-Varriale: inutile starci a nascondere dietro ad un dito; tutti muoiono dal commentare questo altissimo momento di televisione (sportiva e non). “Io non temo nessuno!!”; “Sono qui che tremo…”; “Chi ti ha messo lì?”; “Sei un maleducato!!”; “No, tu lo sei di più…”.
Che spettacolo, non sentivo‘ste cose qua da quando andavo alle elementari!!!
varr

Dimmi la tua commentando qui di sotto!!! (se ho dimenticato qualcosa di grave puoi farmelo anche pesare…)