Questo sito contribuisce alla audience di

Per Mancini panchina d'oro e...quella del Real?

Ieri a Coverciano oltre alle premiazioni anche diversi "incontri ravvicinati".

manc

Si risente parlare di Roberto Mancini. Non che ci mancasse, perché ormai il paragone tra la sua Inter e quella di Mourinho è sulla bocca di tutti (interisti e non); stavolta il tecnico jesino torna alla ribalta delle cronache per aver ritirato ieri a Coverciano la “Panchina d’oro 2007/08“, ambito premio che scaturisce dal voto dei colleghi allenatori e che decide i migliori allenatori della scorsa stagione nei vari campionati italiani. Curiosa l’assegnazione della “Panchina d’argento 2007/08” a Beppe Iachini, vincitore del torneo di serie B con il Chievo ed esonerato giusto una settimana fa dal presidente Campedelli.

Mancini, che nell’albo d’oro succede a Prandelli, ha incontrato anche José Mourinhoil quale alla domanda “E lei per chi ha votato?” ha sottolineato alla stampa che non avendo seguito personalmente il campionato italiano non ha potuto giudicare ed ha quindi lasciato “in bianco” la sua scheda. Stizzito, scocciato o mettetela come vi pare, il portoghese non ha fatto altro che dire la verità. A modo suo, ma pur sempre verità, no?

Si sono incontrati anche Walter Zenga ed Enrico Varriale… Entrambi, dopo l’imbarazzante battibecco in diretta tv, hanno assicurato che tra loro la pace è fatta. Chissà?

E chissà pure se avrà un fondamento la voce che vorrebbe alla guida del Real nientepopodimenoche…proprio Roberto Mancini, prontissimo a smentire ogni tipo di sospetto ai microfoni dei numerosi giornalisti e curiosi presenti: “Io al Real? Magari!!”; intanto Mijatovic, ds dei blancos, a denti un po’ stretti conferma la fiducia temporanea a Schuster, ammettendo che i gravi infortuni di Van Nistelrooy e De La Red hanno complicato effettivamente i loro piani e che il club tornerà in sede di mercato nella sessione di Gennaio.

Cercheranno solo giocatori o anche un nuovo allenatore?