Questo sito contribuisce alla audience di

Serie B: Costacurta vola, il suo Mantova è a due punti dalla vetta.

Nell'anticipo del venerdì sera prova di forza dei virgiliani: contro il Pisa è 2-1 in 9 contro 11!!

E sono tre. Il Mantova centra il filotto di vittorie consecutive (tutte per 2-1) grazie ad una maiuscola prova nell’anticipo della 14ma giornata di serie B. Contro il Pisa di Ventura, sempre alle prese con le defezioni specie sulle corsie di centrocampo, i ragazzi del presidente Lori chiudono addirittura in doppia inferiorità numerica, resistendo all’assalto finale dei toscani.

Senza il suo ex compagno di squadra Locatelli, Costacurta vara un 4-4-2 trovando in Tarana il giusto rifornimento per i panzer Corona e Godeas, pericolosissimi già in avvio; prima Morello nega il gol all’ex capocannoniere rifugiandosi in corner, sugli sviluppi del quale lo stesso Godeas manda in rete con un tuffo di testa in area. E sono passati solo 10 minuti… Corona non vuole essere da meno ed impegna severamente per ben due volte l’estremo ospite; il Pisa è tutto in una conclusione da fuori di Gasparetto. Quando il Mantova sembra amministrare agevolmente il vantaggio un incursione di Degano è fermata con le cattive da Cristante: per Ayroldi è rigore ed espulsione del difensore. Genevier dal dischetto non si scompone e pareggia il conto. Prima della pausa Passoni da distanza siderale non centra lo specchio, Godeas lascia il campo sostituito complice l’inferiorità numerica.

Il rientro sul terreno di gioco trova un Mantova con un piglio deciso e prodigo di intensità agonistica. E’ così che Tarana scippa letteralmente il pallone al suo compagno Corona e corre a scaraventarlo all’angolino dove nemmeno l’ottimo Morello ci può arrivare. Tutto pare tranne che i virgiliani giochino con un uomo in meno e Rizzi, per questione di centimetri non riesce a fare il 3-1. Il Pisa senza laterali offensivi di ruolo accusa il colpo e produce solo una palla gol che Job non capitalizza a dovere. Tuttavia a rintuzzare le speranze nerazzurre ci pensa però il bomber Corona: gomitata a Zavagno e doccia anticipata. A questo punto, in 9 contro 11 gli uomini di Ventura gettano il cuore oltre l’ostacolo, ma i tentativi di Birindelli & C. non impensieriscono Handanovic.

Finisce 2-1 con il Mantova prepotentemente in zona play-off e Costacurta (nella foto corrieredellosport.it) osannato dal Martelli: dopo la falsa partenza di Rimini, un en plein davvero inviadiabile per lui.