Questo sito contribuisce alla audience di

Calciomercato: vediamo le mosse delle 'grandi' - Parte 1

L'Inter lavorerà solo in uscita, così come il Milan (Galliani docet). Noi ci crediamo poco...

Con l’arrivo di Quaresma a Settembre si è chiuso il mercato dell’Inter. Moratti la pensa così e nonostante il flop del portoghese, Mourinho dovrà continuare con l’organico che ora è davanti a tutti di ben 6 lunghezze. Anzi, no. Con qualcuno in meno, perché se Balotelli, spronato in settimana dallo ‘special one‘ non verrà ceduto e Adriano sembra recuperato (anche se non è quello dei tempi d’oro) chi batte cassa è sicuramente Hernan Crespo. Il Real si è buttato sull’ennesimo olandese Huntelaar, chiudendo di fatto la porta in faccia all’argentino, che si è visto dire no anche da quella sagoma di Zamparini, che non lo ritiene adatto al progetto del ‘suo‘ Palermo. Se proprio non lo vuole nessuno, nel girone B della Promozione marchigiana ci sarebbe una squadra che ha il problema del gol…

Capitolo Milan: oramai abbiamo imparato tutti a convivere con le ‘candide‘ dichiarazioni di Galliani del tipo “Beckham non giocherà MAI nel Milan” o “non ci piacciono le minestre riscaldate (sull’affare Shevchenko)”. Adesso tiene banco la massima “a Gennaio non arriva nessuno“: dichiarazione di facciata per tranquillizzare i tifosi rossoneri sull’affidabilità del reparto difensivo. Certo, se Nesta da qualche anno fa parte, Con De Sica e la Hunziker, del cast di “Natale A Miami“, Senderos assomiglia sempre di più a Shrek Terzo, Kaladze ci manca poco che fa fuori Farina e Maldini, onore al capitano, si fa sovrastare da quel gigante di Cavani (a proposito dite a Pellegatti che è senza la L, CAVANI, NON CALVANI!!!)… non so se c’è di che star tranquilli!! All’orizzonte c’è Agger (qui nella foto dopo un gol segnato) giovane difensore danese di un Liverpool dato in crisi finanziaria. Sarà, ma questi in Premier ed in Champions li trovi sempre là davanti…