Questo sito contribuisce alla audience di

Anticipi: la Juve vince, la Fiorentina recrimina.

Nel pomeriggio un gol di Italiano a tempo scaduto costa la panchina a Pillon.

Marchisio che festeggia da migliore in campo la sua prima rete bianconera, Andrea Della Valle che attacca Saccani(nella foto). Juve-Fiorentina è praticamente tutta qua: Del Piero per poco non realizza la giocata dell’anno con un lob di esterno dal limite ma poi si rifà e confeziona il più geniale degli assist che il giovane centrocampista bianconero trasforma nel gol partita. Nel bel mezzo Saccani inizia il suo personalissimo show che inverte semplicemente due decisioni: non fischia quando Jovetic si beve Mellberg che lo stende chiaramente in area. Poco dopo, invece, sul tiro di Santana, Gila insacca approfittando di una respinta di Buffon e del lento movimento ad uscire di Marchionni che lo tiene in gioco. Qui invece il fischio arriva ma la colpa è da attribuire anche al guardalinee. Inter agganciata (momentaneamente) e viola arrabbiati (costantemente) con la classe arbitrale.

E il 20°turno riserva anche il primo esonero del girone di ritorno: a fare le valigie è Pillon, dopo aver collezionato un solo punto in 4 gare. Fatale al tecnico trevigiano la sconfitta interna contro il Chievo, maturata al minuto 92 con una grandissima realizzazione di Vincenzo Italiano, autore di un missile terra-aria da 30 metri sugli sviluppi di un corner. Campagnolo può solo guardare, la Reggina, sprofondata in fondo alla classifica, si affiderà nuovamente ad Orlandi, autentico traghettatore dei calabresi nella scorsa stagione ed ora richiamato all’impresa.