Questo sito contribuisce alla audience di

Il Milan non si distrae: a San Siro Fiorentina battuta di misura.

In uno stadio che inneggia a Kakà per tutti i 90 minuti, decide Pato ad inizio partita.

Partono dalla Curva Sud tutti i cori contro la cessione di Kakà al Manchester City, ma poi anche in tribuna qualcuno incomincia a sventolare banconote in faccia a Galliani &C.; lui, il brasiliano, saluta con la mano sul cuore (come in realtà ha sempre fatto…) e durante il primo tempo dimostra di essere davvero insostituibile in questo Milan. Ancora nulla è deciso, dicono. Fatto sta che netta presa di posizione del pubblico rossonero farà di certo allungare i tempi dell’affare. Presunto o reale.

E poi ci sono i fischi a Gilardino.

Passando al match, le emozioni non mancano neppure nel rettangolo di gioco. Subito un giallo in area milanista: Abbiati esce su Santana prendendo il pallone, Rosetti assegna il penalty, il suo assistente lo riprende e gli fa giustamente cambiare decisione. I rossoneri poco dopo usufruiscono di un corner: Beckham pasticcia un po’, la sfera arriva sui piedi di Pato che non ci pensa su due volte e la mette all’angolino dove Storari non può arrivare. Il Milan continua a premere e va vicino al raddoppio sempre con il Papero, fermato in extremis da Vargas, e con Kakà che dopo uno dei suoi proverbiali coast to coast, non riesce ad concludere. Favalli interviene un po’così su Montolivo all’interno dei sedici metri e la Fiorentina ha modo di protestare; la ripresa si tinge quasi subito di viola con Abbiati che si erge a migliore in campo grazie alle parate su Santana. Pato e Kakà cercano di fare tutto da soli e per poco non ci riescono; entra Ronaldinho al posto di uno spento Seedorf, esce anche Beckham, impatto tutt’altro che incisivo sulla partita per l’inglese. Nel finale assedio dei ragazzi di Prandelli alla ricerca di un punto che sarebbe peziosissimo per la corsa Champions, poi viene espulso Jankulovsky. Finisce così: il Milan si salva bene dagli assalti viola. Da quelli arabi forse no. Lo sapremo in settimana.