Questo sito contribuisce alla audience di

Coppa Italia: Inter ai quarti col fiatone.

Contro il Genoa a San Siro ci vogliono i supplementari ed un abbaglio arbitrale…


Nella serata del rientro da titolare di Adriano a fare notizia è ancora Ibrahimovic. Per battere un Genoa confermatosi formazione davvero in forma, ci vuole infatti l’ingresso dello svedese a partita in corso per passare il turno di Coppa Italia. Liguri subito pericolosi con Sculli che saltato Julio Cesar non trova il tempo per la conclusione a rete. La svolta al 20’: Biava interviene sul pallone quasi un metro fuori area, Adriano cade nei sedici metri e Tagliavento ‘becca’ decretando il penalty e mandando il difensore rossoblu a farsi la doccia anticipatamente. Partita chiusa? Assolutamente no, perché Scarpi si supera respingendo da campione il tiro dell’Imperatore. Ma il Genoa dovrà giocare altri 70 minuti in inferiorità numerica e contro questa Inter non sono certo noccioline… La Gasperini band tuttavia riesce ad arginare gli attacchi nerazzurri per capitolare solo ad un quarto d’ora dalla fine, quando Maxwell pesca Adriano in mezzo all’area: colpo di testa e stavolta Scarpi non c’arriva. Sembra fatta. Marco Rossi, capitano storico del Grifone, non ci sta e quattro minuti dopo si inventa un bolide da oltre 25 metri che si va ad infilare esattamente all’incrocio. Gara incredibilmente in bilico che si trascina fino ai supplementari: a questo punto le energie genoane sono ridotte al lumicino così Cambiasso insacca una respinta di Scarpi su tiro di Ibra, poi è lo stesso svedese che beffa la retroguardia ospite grazie ad un tocco beffardo (in chiaro stile ‘calcio a 5’).
Tanto rumore per nulla: anche stasera Adri… “Ma lascia staaare!!!”.
Guarda la sintesi della partita, clicca qui