Questo sito contribuisce alla audience di

Posticipo: Brutta Inter e nervoso Mou, per battere la Samp ci vuole Adriano

Prima espulsione italiana per il tecnico portoghese, Mazzarri furioso con il fischietto Celi

Nella fredda serata di San Siro l’Inter non perde un colpo e seppur a fatica e di misura ha la meglio su una Samp orfana di Cassano dal primo minuto e rimasta praticamente senza difesa nel corso del match. Partono meglio gli ospiti con Stankevicius che sovrasta sull’out di destra un timido Santon e mette dentro dove Sammarco alza la mira da buona posizione. Senza Ibra le azioni nerazzurre passano tutte da Maicon, che funge anche da ala, vista l’assenza ingiustificata di Mancini a supporto di Adriano: proprio da una combinazione tra i due brasiliani nasce il primo pericolo per Castellazzi, ma l’Imperatore cicca clamorosamente la sfera in semirovesciata. A fine primo tempo ancora Maicon supera per l’ennesima volta Pieri e crossa per Adriano che in spaccata di sinistro porta in vantaggio i suoi.

I blucerchiati, condizionati fortemente dalla carenza di difensori (Accardi e Campagnaro out, Lucchini squalificato e Gastaldello e Raggi messi ko durante la ripresa) devono arrangiarsi con Palombo, Stankevicius e Pieri come centrali. Quando Celi espelle Mourinho, reo di averlo accusato verbalmente (‘tu hai paura…’, forse riferendosi alla presunta sudditanza psicologica nei confronti dell’Inter)la Samp ha l’occasione di impattare, ma Pazzini non copre la sfera e Cordoba, subentrato all’infortunato Chivu, ci fa un figurone. Finisce con Stankovic, ancora uno dei migliori, che impegna Castellazzi e dall’altra parte con Dessena che testa l’attenzione di Julio Cesar, dopo che Pazzini cada in area braccato da Cordoba… L’arbitro, comunque, lascia continuare.

Vuoi vedere che Celi ha avuto davvero paura??