Questo sito contribuisce alla audience di

Anticipi – Parte/1.

Inter travolgente a Lecce , prima Ibra e poi due reti di testa non lasciano scampo a Beretta

Dopo le affermazioni al veleno della vigilia (‘Milan squadra tecnica, spettacolare….6 punti sotto!!’) José Mourinho dovrà aggiornare i suoi conti: grazie alla vittoria dei suoi ed al contemporaneo pareggio interno con la Reggina della squadra di Ancelotti, ora le distanze tra l milanesi sono di punti 8. E domenica il derby…

Al ‘Via del Mare’ di Lecce, Inter subito avanti dopo solo 12 minuti con Ibra in gioco per questione di millimetri, che finalizza al meglio un verticale di Cambiasso. Padroni di casa davvero pericolosi solamente in un occasione, quando Stendardo si vede negare la sua prima rete in campionato da uno strepitoso Julio Cesar. Dopo una ripresa tutt’altro che emozionante ecco che a meno di 20 dal termine arrivano le reti che chiudono la gara: Figo, solissimo in area e fino a quel momento in odore di sostituzione, mette la sfera di testa sul palo lontano, imbeccato da un cross del giovane Santon, Stankovic ripete la marcatura di Catania, ma stavolta da calcio franco di Maicon.

Tanto, troppo facile.