Questo sito contribuisce alla audience di

Anticipi: Parte / 2

La Reggina sfiora il colpaccio a San Siro, nella ripresa i rossoneri non riescono a completare la rimonta

Tanto, troppo difficile, invece, è la rincorsa del Milan, fermato al Meazza da una Reggina coriacea e concreta quanto basta per irretire i big di Ancelotti. Assediati all’arma bianca nella prima mezzora, gli amaranto prima si salvano sulle conclusioni di Flamini, Kakà e Ronaldinho, poi piazzano il colpo con Di Gennaro (dopo una sponda di Corradi in posizione dubbia…), incredulo dopo aver anticipato Beckham in chiusura ed aver segnato alla scala del calcio contro la formazione nella quale è cresciuto.

Ripresa ad una sola porta: entra Seedorf e l’olandese, per ribadire in rete un palo colpito da Kakà, riesce subito a bucare la difesa reggina. Pierpaoli vede un fallo di mano ed annulla nelle proteste generali. Entra anche Inzaghi, ma ci pensa il nervosissimo Pato, steso in area da Krajcik, a conquistare il rigore del pareggio dopo un impressionante scatto nei sedici metri avversari. Kakà , infortunatosi ad un piede ed in forte dubbio per il derby, non perdona Campagnolo e nei minuti restanti i traversoni di Beckham e Jankulovsky toccano quasi la tripla cifra, senza però trovare mai la giusta deviazione: Inzaghi, Pato e lo stesso Jankulovsky falliscono la rete del sorpasso ed allora Corradi in contropiede per poco non fa lo ‘scherzetto’.

Chissà se domenica riuscirà al Milan farlo a Mourinho…