Questo sito contribuisce alla audience di

Il "Vedanga Jyautisa"

-----------

Il primo trattato noto riguardante l’Astromomia del calendario fu scritto nel 1300 a.C. ed e’ noto con il nome di “Vedanga Jyautisa”. In questo scritto sono contenute regole matematiche utili al calcolo di
un calendario distribuito su in intervallo di 5 anni. Questo periodo quinquennale era chiamato “Yuga”.
All’interno di un periodo “yuga” erano contenuti 1830 giorni corrispondenti a 60 mesi solari, 62 mesi sinodici lunari oppure 67 mesi siderali lunari. Questo tipo di calendario era di natura lunisolare e l’inizio dell’anno era fissato in corrispondenza del primo giorno della quindicina in cui il sole tornava a sorgere posizionato nella costellazione del Delfino. Periodicamente venivano eseguite della correzioni in modo da mantenere un ragionevole accordo tra il tempo basato sul moto della Luna e quello basato sul moto apparente del Sole sulla sfera celeste. Un altro calendario, il “Vedanga”, era invece basato sul moto medio apparente sulla sfera celeste dei due astri piu’ luminosi visibili nel cielo: il Sole e la Luna.
Il calendario “Vedanga” quindi era basato sui valori approssimati dei periodi apparenti di rivoluzione del Sole e della Luna. Il “Vedanga Jyautisa” rimase in uso per molto tempo, dal 1300 a.C. epoca in cui fu scritto, fino a circa il 400 d.C. quando venne adottato il “Siddhanta Jyautisa”, un calendario basato sulle posizioni vere del Sole e della Luna. Quest’ultimo calendario era decisamente piu’ accurato e gradualmente sostitui’ il piu’ antico, ma meno preciso “Vedanga”.

Ultimi interventi

  • 0 02 Jun 2004

    0

  • 1 02 Jun 2004

    1

  • 10 02 Jun 2004

    10

Vedi tutti