Questo sito contribuisce alla audience di

Agli albori dell'umanità

------------

Fin dagli albori dell’umanità esistono diversi tentativi di scadenzare il tempo, di impossessarsi da parte dell’ uomo dei ritmi della natura. Sono stati trovati diversi frammenti di osso provenienti dall’Africa centrale e dalle caverne paleolitiche in Francia, su cui sono incisi dei segni che possono essere interpretati come forme rudimentali di calendari lunari. Solo più tardi l’uomo del neolitico e dell’età del bronzo costruì dei monumenti megalitici allo scopo di studiare la luna e il sole e fu in grado di prevedere le posizioni di questi due astri nel cielo con una accuratezza molto più ridotta di quella possibile oggi, ma perfettamente adeguata alle esigenze del suo tempo. Il tentativo di determinare la periodicità con cui un fenomeno naturale si ripeteva fu sicuramente legato ad una esigenza di previsione del succedersi dei fenomeni naturali. La spinta principale a questo studio derivò senza ombra di dubbio dalla esigenza di mettere a punto un calendario utile a fini agricoli oltre che a fini religiosi e rituali, i quali tutto sommato ebbero molto a che vedere con la determinazione di un calendario efficente. Fu sicuramente sentita anche l’esigenza di comprendere e prevedere anche il moto apparente dei cinque pianeti visibili ad occhio nudo cioè Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno, ma la loro influenza sulla politica di pianificazione dell’agricoltura fu sicuramente molto limitata. Un ultimo fenomeno periodico che sicuramente attrasse l’attenzione dei sacerdoti astronomi furono il ripetersi periodico delle levate eliache di tutta una serie di stelle luminose. Le levate eliache potevano essere utili per due ragioni. La prima fu la pianificazione agricola e la seconda il controllo indipendente del calendario basato esclusivamente prima solo sulla luna e poi contemporaneamente sia sul sole che sulla luna. Il fatto di fondamentale importanza fu quindi il comprendere che i fenomeni celesti visibili fossero per la maggior parte di tipo periodico e quindi che potesse esistere la possibilita’ di prevederne il succedersi nel tempo.

Ultimi interventi

  • 0 02 Jun 2004

    0

  • 1 02 Jun 2004

    1

  • 10 02 Jun 2004

    10

Vedi tutti