Questo sito contribuisce alla audience di

Taddeo delle melelle

Uno degli Apostoli, Giuda, era detto dalle sacre scritture Giuda Taddeo

 

Taddeo de le melelle

perché non lo si confondesse con Giuda detto l’Iscariota.

Taddeo, significa Magnanimo, e le Sacre Scritture dicono
che era fratello di Giacomo il Minore.

Era dunque anch’egli legato a Gesù da vincoli di parentela.

Di lui è nota una lettera indirizzata ai neoconvertiti che, secondo lui,
interpretavano erroneamente il pensiero di San Paolo.

Lo scritto contiene precisazioni morali e dottrinali.

Ma se Taddeo vuoi dire «Magnanimo», perché mai noi usiamo il
termine nel significato di « sciocco »?

Evidentemente per l’assonanza con «babbeo».

E le melelle? Forse perché la voce è un diminutivo di « mela» nel senso
di «palla» e questa nel senso napoletano di «bugia»?

Tutto da studiare.

E si pensi che il toscano «sciocco» in napoletano si dice anche
sciaddeo
, per il quale vocabolo occorrerebbe fare lo stesso discorso.

 

Le categorie della guida

Link correlati