Questo sito contribuisce alla audience di

Donne in Noir

L'ultima "fatica" di Simonetta Santamaria Sara' presentato presso la Libreria Fnac di Napoli, lunedi' 10 ottobre alle ore 18. Undici donne: determinate, passionali, diaboliche, perfide, imprevedibili. Più semplicemente: assassine. Sono le protagoniste di Donne in Noir, un libro tutto al femminile e rigorosamente italiano. Un pugno di racconti che spaziano da un’atmosfera irreale alla rassicurante, ma solo in apparenza, ambientazione quotidiana.

 

  

 

fnac napoli
 

lunedì 10 ottobre 2005 alle ore 18.00
 
presentazione del libro
 
DONNE IN NOIR

di Simonetta Santamaria
(Il Foglio Edizioni)
 
moderatore
Roberto Ormanni
                                           
                                                

Undici donne: determinate, passionali, diaboliche, perfide, imprevedibili. Più semplicemente: assassine.

Sono le protagoniste di Donne in Noir, un libro tutto al femminile e rigorosamente italiano. Un pugno di racconti che spaziano da un’atmosfera irreale alla rassicurante, ma solo in apparenza, ambientazione quotidiana.
Coinvolgente e raggelante; ogni storia prende per mano il lettore accompagnandolo in un tunnel di oscura follia a cui nessuno è del tutto estraneo: la sorda inquietudine che attanaglia, pagina dopo pagina, non è altro che il lento risveglio di una dimensione che vive nascosta da qualche parte, dentro ognuno di noi.
Incredulità, sgomento, raccapriccio, orrore: Donne in Noir è fatto di donne, undici donne viste attraverso la propria metà oscura.
-Disponibile anche su IBS -
 

Simonetta Santamaria, 43 anni, giornalista, vive e scrive a Napoli. Ha pubblicato racconti su diverse antologie tra cui Ai Confini del Buio e Malefica, e ha realizzato un progetto di fiction. Sul sito La Tela Nera è scaricabile il suo e-book Black Millennium che ha già superato i 4500 download.
La sua mania per l’horror ha contagiato anche i due figli; il marito, invece, (chirurgo, nonché personale consulente macabro-scientifico) ha preferito imparare a dormire con un occhio solo.
Ha vinto l’Undicesima Edizione 2004 del Premio Lovecraft per la narrativa horror con il racconto Quel giorno sul Vesuvio (in esclusiva su Horror Magazine. Lo scrittore Nicola Verde lo ha definito “un delirio che monta, un esempio mirabile di come fantastico e richiami mitologici si fondano con l’horror, con quel pizzico di regionalismo che lo impreziosisce”. La vittoria del Lovecraft le ha fruttato a pieno titolo l’appellativo di “Donna Inquietante”.
Il suo alter ego rosa ha di recente pubblicato un racconto umoristico nell’antologia tutta napoletana Quel sacripante del grafico si è scordato il titolo curata da Edgardo Bellini e Pino Imperatore, coordinatori del Laboratorio di scrittura comica e umoristica “Achille Campanile”, e edita da Graus &Boniello.
 
INFO: s2santamaria@libero.it
328-0697771

Le categorie della guida