Questo sito contribuisce alla audience di

Conclude la XXI Festa Internazionale della Primavera

E' Giunta al termine la manifestazione internazionale organizzata dalla professoressa Cecilia Coppola e l'associazione Cypraea.

Premio Cypraea –Giovane Europa “ Il pane, l’alimentazione e la pace ” conclude la XXI Festa Internazionale della Primavera 
L’Associazione Culturale Cypraea svolge da oltre venti anni un’ attività incessante grazie alla sua fondatrice e presidente, Cecilia Coppola, docente di materie letterarie, favolista e pittrice sensibile, donna caparbia, ostinata e coraggiosa nel perseguire il suo pensiero rivolto al mondo giovanile perché come afferma “ possa diventare responsabile e operatore fattivo di una società sana finalizzata alla tutela del territorio, al rispetto delle molteplici realtà sociali, al diritto di una sana alimentazione e al di sopra di tutti alla stabilità dei popoli nel respiro della Pace. E nel nome della Pace che abbiamo focalizzato il tema della XXI Festa Internazionale della Primavera sul Pane, che come hanno affermato i giovani ci stupisce e non si finisce mai di apprezzarlo perché è il più bel dono della terra, cibo che rinnova da anni e anni la sua preziosa presenza in ogni tavola come cultura dell’abbondanza ma anche segno di povertà e di fede, momento di condivisione e di amicizia ”.
In migliaia bambini, ragazzi, giovani, professori di scuole europee ed extraeuropee hanno partecipato con entusiasmo e si sono incontrati in penisola sorrentina per ricevere il Premio Cypraea - Giovane Europa attribuito da una Giuria Internazionale ai numerosissimi lavori pervenuti frutto delle loro ricerche e studi alla scoperta del pane, che ha fatto loro conoscere ed apprezzare i sapori della terra, i profumi della memoria e le tradizioni mai scomparse di questo cibo vitale. La gioventù dunque , se ben stimolata e coinvolta, costituisce un’energia positiva necessaria al nostro secolo dove si dissacrano valori, si dimentica l’etica, si annullano tradizioni ed identità culturali e sociali dei popoli. Scrivono i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “ D’Avino ” di Striano: “ Il solo pensiero che nel mese di giugno andremo a Sorrento per ritirare il Premio Cypraea Giovane Europa per il nostro lavoro svolto con amore e passione insieme ai nostri insegnanti ci rende orgogliosi di essere stati scelti in un concorso di questo spessore. Dovrebbero farne di più ogni anno perché risvegliano la nostra sensibilità e il desiderio di fare e dare sempre il meglio di noi “.
La manifestazione ha avuto il patrocinio della Fondazione Banco di Napoli per l’assistenza all’infanzia, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Campania - Assessorato alla Istruzione e Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive, della Provincia di Napoli, dei Comuni di Meta - Assessorati al Turismo e alla Cultura, di Piano di Sorrento - Assessorato all’Istruzione, di Bari Pubblica Istruzione, di Roma- Assessorato alle Politiche di promozione della famiglia e dell’infanzia.
Il Bleu Village ha accolto le delegazioni giovanili, una vera folla disciplinata e festosa che ha poi sfilato per le strade del paese nella multietnica fiaccolata della Pace, innalzando i loro messaggi di un mondo senza più guerra. Poi hanno iniziato a danzare e cantare nelle varie lingue ritmando parole significative come quelle dei ragazzi di Nablus “ Il canto della libertà vuole vivere nella luce lontano dal buio, vogliamo la nostra terra libera “ o quello dei ragazzi di RomaMai più campi minati ma coltivati” e ancora quello dei Tedeschi “ Una stella brilla nel cielo, tu la guardi e deponi il fucile”.

La gioventù di quattro continenti Africa, America, Asia, Europa si è stretta la mano con forza e i ragazzi della Kung-joumg Elementary School di Kaohsiung city di Taiwan nelle loro danze a ritmo di tamburo hanno incrociato i canti e le tammuriate del Gruppo Popolare Vesuviano introdotto da Antonio Ambrosio con la presenza di Antonio Matrone detto o’ lione.

“ Un costruire veramente una nuova coscienza fra i popoli attraverso i più piccoli – ha commentato Luigi Lo Presti Commissario regionale della Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanziaed è nostro dovere aiutarli ad entrare in una nuova dimensione della vita dove si recuperano i valori dell’amicizia, della pace e della libertà”.

A Lo Presti è stato assegnato dai giovani il Premio Cypraea Giovane Europa “ per l’ attenzione in favore dei minorenni senza tener conto di quelle differenze privilegiate che la società moderna pone a priorità, anzi curando di sostenere soprattutto quelle attività volontarie condotte con generosità e con determinazione.”

Il premio Cypraea è stato anche consegnato al campione mondiale della pizza per celiaci, Marco Amoriello, in quanto “rivolge la sua attività di esperto e qualificato pizzaiolo verso i giovani con problematiche alimentari dovuti alla celiachia, e con complesse situazioni di difficoltà. Un’opera di recupero sociale importante, specie nei territori caratterizzati da un alto tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile”. Anche Saverio Ciampi, campione europeo di pizza acrobatica è stato premiato “per aver legato l’alimentazione a un’attività” sportiva” singolare, che diffonde ancora di più la fama di questo sano alimento legato alla dieta mediterranea. E per il suo volontariato convogliato verso giovani in condizione di disagio”. Littoria Russo Sebastiano ha ricevuto il Premio Giovane Europa “ per la sua preziosa attività come responsabile della Cypraea per la Puglia e per il suo carisma fra i giovani studenti che a centinaia di migliaia ha coinvolto nel lungo percorso delle attività culturali dell’Associazione”. I campioni Amoriello e Ciampi hanno preparerato due grandi colombe di pane con un ramoscello di ulivo che hanno consegnato ai ragazzi di Nablus, Palestina e agli studenti afro-americani del quartiere delle Watts Towers di Los Angeles, ad altissimo rischio sociale ed emarginato, a dimostrare che la Cypraea dalla terra sorrentina dove raduna migliaia di giovani provenienti da tante parti del mondo per la Festa della Primavera nasce un grande movimento che desidera un mondo non più frantumato da discordie, da inutili prevaricazioni, da sete di potere e mancanza di rispetto verso i diritti sacri di ogni uomo come alimentazione, libertà e cultura”.
 Poi tutti insieme per “ Assaggiamo il mondo” con la collaborazione degli alunni della Scuola IPSAR di San Giovanni a Teduccio- Napoli , guidati dallo chef Ludovico D’Urso hanno preparato gustosi spaghetti al pomodoro e basilico e le saporite polpette della nonna, piatti della tradizione campana, che ha fatto riscoprire gli antichi sapori e il valore della dieta mediterranea.
I giovani nel periodo del meeting si sono confrontati in tavole rotonde, in formulazione di progetti e nel Convegno Internazionale tenuto a Villa Fondi a Piano di Sorrento sul tema “ Il pane: dono della terra, cibo di tutti ” moderato dal giornalista Vincenzo Califano.

Tra le presenze il sindaco Giovanni Ruggiero e l’assessore all’istruzione Vincenzo Iaccarino e Rosa Savino dirigente Pubblica Istruzione di Bari che hanno puntualizzato l’importanza di un confronto sulle problematiche alimentari condotto dagli stessi giovani, i quali hanno relazionato sull’importanza del pane nella dieta giornaliera, come cardine dell’alimentazione, sulla varietà dei suoi tipi legati alla lavorazione e agli ingredienti del suo valore nutritivo. Gli studenti del Children’s Center di Belgrade hanno proiettato un interessante filmato sul loro Museum of bread,, a cui sono seguite le proiezioni di Taiwan sui loro pani di riso e di miele, mentre gli studenti della Palestina ha proiettato i tabun e il sag, in un confronto con i vecchi panifici di Torre Annunziata e del pane del Vulcano. Una carrellata che ha dimostrato l’interesse e la cura delle ricerche giovanili e il loro contatto con gli anziani, fonte inesauribile di notizie. Interessante il gemellaggio della Thriplow Church Primary School, della Kung-joumg Elementary School di Kaohsiung city, della Haja Rasheia School Nablus con gli alunni della Scuola Capoluogo di Piano di Sorrento diretta da Gennaro Gatto, una conoscenza didattica di metodologie e di programmazioni che continuerà attraverso internet e porterà alla realizzazione di vari progetti alimentari. Giuseppe Omodei, responsabile degli Scambi Giovanili dell’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania ha messo in evidenza che docenti e ragazzi di varie nazioni, nel corso delle manifestazioni della Festa Internazionale della Primavera che inizia a marzo e si conclude a giugno con l’assegnazione del Premio Cypraea -Giovane Europa, vivono importanti esperienze, diventano canali di diffusione di civiltà e culture diverse, intessendo contatti di conoscenza e di amicizia. Affermazione avvalorata dall’assessore al Turismo del Comune di Meta, Mario Parlato, che ha aggiunto l’accoglienza di tanti giovani nella penisola sorrentina avvalora la nuova formula di turismo culturale.
“ Durante questa settimana intensa di manifestazioni si è compreso che per quanto si tenti di distruggere ideali, una volta che giustizia e verità hanno messo radici nel cuore dei popoli germoglieranno per sempre e i giovani partecipanti hanno compreso questo e sono partiti animati da maggiore forza, da più grande speranza e da coraggio pronti a parlare del diritto di una sana alimentazione e di una Pace togliendo voce alla armi e alla Guerra e gli aquiloni che i giovani hanno innalzato dalla Motonave Marine Club alle bocche di Capri è stata la loro palese richiesta al Cielo ” conclude orgogliosa Cecilia Coppola.
 

visita la Fotogallery della manifestazione:
 

Le categorie della guida