Questo sito contribuisce alla audience di

Melita Cavallo a Caserta per Difendere i Minori

Convegno nazionale per discutere di Welfare State nel Teatro di Corte di Palazzo Reale

melita cavallo

CASERTA - Si terrà venerdì 9 ottobre, presso il Teatro di Corte di Palazzo reale, il Convegno Nazionale“Il Minore richiede una famiglia: fare Famiglia oggi”.
Ospiti della Fondazione “Giuseppe Ferraro” che ha organizzato la terza edizione dell’evento, i vertici nazionali del Welfare State.
Parteciperanno all’iniziativa, infatti, alcune tra le più importanti Fondazioni private che operano a livello nazionale ed internazionale e qualificati esponenti del panorama nazionale delle istituzioni.
Questo il parterre: Adriana Ciampa dirigente alle Politiche per l’infanzia e l’adolescenza del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, i presidenti dei Tribunali dei Minori di Roma e Napoli, Melita Cavallo e Gustavo Sergio.
Porteranno il loro contributo l’assessora alle Politiche Sociali della Regione Campania Alfonsina De Felice, Gabriella Stramaccioni consigliera nazionale dell’Agenzia delle Onlus, Roberto Maurizio consigliere nazionale del Centro di documentazione per l’infanzia e l’Adolescenza, Cecilia Maria Greci responsabile dell’Agenzia per la famiglia del comune di Parma, Francesco Belletti presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Maura Campagnano del dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio, Nicola Corti Fondazione Umanamente, Lidia Linzalone e Rossella Magione Fondazione Vodafone Italia, Carlo Alfiero Fondazione per il Sud, Mariella Enoc Fondazione Cariplo, Novella Pellegrini Enel Cuore, Claudio Soldà Fondazione Adecco; a moderare l’incontro Francesco Anfossi caporedattore di Famiglia Cristiana. teatro di corte reggia di caserta

Il Convegno è un appuntamento irrinunciabile non solo per gli operatori del sociale ma anche per tutta quella parte della cittadinanza che ha a cuore gli interessi dei minori. «Il primo convegno – ha dichiarato Luigi Ferraro, presidente della Fondazione - si è svolto nel 2005.
Doveva essere l’unica edizione ma, l’importanza dell’argomento, ci ha convinti a trasformarlo in un appuntamento biennale, focalizzando, in ciascun incontro, l’attenzione su un differente aspetto della “questione” famiglia. Per quanto la Fondazione sia nata con l’obiettivo prioritario di occuparsi dei bambini in difficoltà, col tempo ci siamo resi conto che essi erano parte di un sistema molto più grande e complesso che è la famiglia: la famiglia “tutta” e cioè rapporto tra i genitori, tra genitori e figli, figli e nonni etc.
Questa edizione, che si svolge in un periodo di crisi sia dell’economia sia del Welfare, focalizzerà la riflessione e il dibattito sull’importanza della risorsa famiglia e su quella che deriva dall’aiuto delle Fondazioni di erogazione, sperando che questo non sia un alibi ma una opportunità per introdurre quelle riforme strutturali sul piano delle politiche familiari che consentano al Paese di ripartire.
L’obiettivo è quello di avviare un confronto sulle necessità che esprimo i minori che vivono nel nostro Paese, nonché individuare le priorità strategiche da perseguire per garantire loro uno sviluppo sano ed equilibrato, anche attraverso la capacità di lavorare in rete che le Fondazioni dimostrano di possedere»
.

Le categorie della guida