Questo sito contribuisce alla audience di

A Scampia e Miano il basket incontra l’arte

Da un'idea di Antonio Petillo, ex giocatore di basket con una grande passione per l'arte


A Scampia e Miano il basket incontra l’arte: giovani cestisti in visita al Museo “Madre”

L’idea è di Antonio Petillo, una vita dedicata al basket tra Napoli, Scafati ed incarichi di prestigio a Roma, ed una grande passione per l’arte, ma i protagonisti sono i ragazzi delle periferie nord di Napoli.

Oltre 60, provenienti tutti da Miano, Scampia, Piscinola, Secondigliano e Chiaiano.

Tutti fanno parte dell’associazione dilettantistica Kouros Napoli, fondata da Antonio Petillo e Francesco Mancini con sede a Miano, che da oltre quattro anni opera nella zona Nord di Napoli e che, oltre a partecipare ai campionati giovanili di pallacanestro organizzati dalla Federazione, ha lo scopo di avvicinare i ragazzi a nuovi interessi che li possano aiutare ad andare oltre le sollecitazioni, spesso pericolose, che ricevono vivendo nei quartieri a Nord di Napoli.

I ragazzi del centro minibasket sono andati infatti, in visita al “Madre”, il Museo di Arte Contemporanea di Napoli.

C’è stata una partecipazione ed un interesse davvero entusiasmante nel visitare il Museoha dichiarato Coach PetilloViviamo nell’era della telematica, i ragazzi usano internet, i cellulari e tutti i “nuovi media” molto meglio di noi adulti, è giusto che siano aggiornati anche su linguaggi d’avanguardia come l’arte contemporanea. I nostri ragazzi hanno dimostrato una straordinaria capacità e sensibilità nell’appropriarsi dei linguaggi dell’arte contemporanea che vuole spesso interagire con lo spettatore ed loro lo hanno fatto con grande slancio.”

Tra le opere più apprezzate dai ragazzi, il “cavallo” di tufo di Mimmo Paladino, la gigantesca “ancora” di Jannis Kounellis, gli effetti ottici della “buca” di Anish Kapoor, e le opere di Damien Hirst e di Francesco Clemente.

Alla visita era abbinato un concorso con in palio indumenti sportivi per i ragazzi che avessero svolto la migliore ricerca sull’artista che più li aveva impressionati. Sono risultati vincitori: Simone Stornaiuolo del ’97, Davide Robustelli del ’96 e Luca Esposito del ’96.

Non è la prima volta che vengono organizzate gite di questo genereha concluso Petillo - lo scorso anno eravamo stati anche al Museo di Capodimonte ed in ogni caso spesso li accompagniamo in gita fuori Napoli per tornei di pallacanestro. Solo lo scorso anno siamo stati a Avellino, Melfi, Frosinone e per ottobre sono già previste trasferte a Savona dove saremo ospitati nella caserma della Guardia di Finanza e assisteremo ad una lezione sulla legalità ed a Palermo”.

Le categorie della guida

Link correlati