Questo sito contribuisce alla audience di

La Città Obliqua

Presentazione del volume "La città obliqua" di Giovanni Leone e e Cesare Purini, lunedi' sei dicembre 2010 ore 11 Palazzo San Severo Piazza San Domenico Maggiore,


Con gli autori interverranno, il professor Benedetto Gravagnuolo, docente di Storia dell’Architettura Università di Napoli Federico II e l’Arch. Paola Bovier della Sopraintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici di Napoli.

Un libro fotografico per restituire con immagini e didascalie i risultati di quanto nessuno aveva mai realizzato per la città di Napoli: un censimento esaustivo di tutte le sue scale.
L’opera, infatti, è un vero e proprio catalogo che contiene circa trecento fotografie delle scale della “città obliqua” realizzate dalla sapiente arte fotografica di Cesare Purini e commentate da un profondo conoscitore della città di Napoli come il giornalista e scrittore Giovanni Leone, proposte in ordine di quartiere e di via.

Le scale di Napoli rappresentano un patrimonio senza eguali. Tagliano il territorio, si abbarbicano ai costoni, alla roccia. Diventano cantastorie e guide, ma anche segno di trascuratezza e abbandono, come testimoniano alcune immagini. Nei loro percorsi, le gradinate, i gradoni, i gradini, le pedamentine, soffiano narrazioni, lampi di esistenza, folgori d’intuizione. Mescolano l’alto e il basso, il cielo e la terra, il soprannaturale e la quotidianità. Ovunque, nei quartieri napoletani, si trovano le preziose salite e discese per congiungere, unire, abbracciare.

La storia di queste rampe è legata in gran parte alle espansioni extra moenia del XVI secolo, quando si avvertì la necessità di percorsi pedonali che congiungessero le colline con la costa. Il più delle volte sono nati grazie all’interramento di torrenti o sorgenti, che un tempo scorrevano appena fuori le mura cittadine. Ma i preziosi percorsi furono realizzati soprattutto per collegare le periferiche costruzioni religiose, dal terreno allo spirituale. Nel tracciato storico, rappresentano le più antiche strade di collegamento extraurbano, veri e propri capolavori urbanistici.
Le scale del passato e del presente s’intrecciano, ancora una volta protagoniste, un tempo sotto il lento andare dei lazzari, oggi nel veloce incedere dell’uomo contemporaneo. Sfogliare “La città obliqua” significa lasciarsi guidare in un lungo e passionale viaggio nella storia della nostra metropoli, dalla collina al mare. Pagina dopo pagina, attraversiamo tutti i quartieri, ne respiriamo la memoria, la cultura, la creatività.

Titolo: La città obliqua
Sottotitolo: Napoli e le sue scale
Testi di Giovanni Leone
Foto di Cesare Purini
Descrizione: Volume rilegato, in 4°; 254 pagine; 300 foto a colori.
Luogo, Editore, data: Napoli, Rogiosi, novembre 2010
Collana: I Preziosi
ISBN:
Prezzo: Euro 120,00

Le categorie della guida

Link correlati