Questo sito contribuisce alla audience di

Festen di Salvatore Guadagnuolo al Teatro Instabile di Napoli

Al Teatro instabile di Napoli sabato 22 e domenica 23 gennaio, ore 21.30


TEATRO INSTABILE NAPOLI
Via Fico al Purgatorio ad Arco tel:3384731271
Sabato 22 e domenica 23 gennaio, ore 21,30

FESTEN
di Salvatore Guadagnuolo

da Festen di T.Vintemberg

con

Rossella Castellano, Peppo Coppola, Giustina di Palma,
Ina Muhameti, Rossella Russo, Mirjam Starace.

Festen è un film del 1998 di Thomas Vintemberg, autore danese, primo aderente al manifesto Dogma 95 di Lars von Trier. Racconta una storia di violenze familiari, abusi sessuali, soprusi, nascosti dietro l’apparente facciata borghese di una famiglia per bene.

La riduzione teatrale, pur stravolgendo l’intreccio della sceneggiatura, mantiene costanti alcuni elementi determinanti della storia: l’ossessiva ripetizione del “danno” subito, la assoluta cecità di un mondo che rimuove le proprie colpe dietro un sorriso e una buoneducazione.

Riscoprendo una biomeccanica del gesto, gli attori si muovono in un contesto che rimanda al clima surreale di una situazione apparentemente reale, ma nello stesso istante assurda, una realtà che nella sua quotidianità piccolo borghese si sospende tra l’edenico e l’infernale, dove i corpi maltrattati, straziati, stuprati, risuscitano non al terzo giorno, ma in ogni momento per essere nuovamente straziati, maltrattati e stuprati in un vortice di movimenti e di azioni sceniche che suscitano nello spettatore contemporaneamente una forma di attrazione e rifiuto ma pur sempre, nell’assurdità della nostra vita, ciò che quotidianamente, ipocritamente, chiamiamo amore.

Siamo violentatori del nostro futuro, siamo portatori insani di un’ipocrisia che sa nascondere i propri delitti, le proprie violenze, le proprie colpe.

Il delitto maggiore è abusare dei propri figli e…sopravvivere.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • mariagiovanna

    23 Jan 2011 - 22:30 - #1
    0 punti
    Up Down

    grande interpretazione del testo originale, espresso con una potenza fisica, quasi violenta. uno spetacolo ad assorbimento lento, che lascia un eco che tarda a spegnersi.
    ottima la regia. bravi gli attori

Le categorie della guida