Questo sito contribuisce alla audience di

PASTORE MALLORQUIN

ORIGINE: Spagna

UTILIZZO: cane da pastore

CLASSIFICAZIONE FCI
Gruppo 1 : cani da pastore e bovari (eccetto i bovari svizzeri)
Sezione 1: cani da pastore
Senza prova di lavoro

I ASPETTO GENERALE E CARATTERE
a) Descrizione di insieme
Cane dal profilo subconvesso; di grande taglia, senza esagerazione. Il peso medio è di circa 40 chili; manto completamente nero o nero con macchia bianca sul petto; ben proporzionato, rustico, solido, muscoloso, robusto e agile. A pelo corto: il più diffuso. A pelo lungo: una varietà.

b ) Altezza al garrese
Compresa fra 66 e 73 cm per i maschi e tra 62 e 68 per le femmine. Ammessa una tolleranza di un centimetro in più o in meno ma, in questo caso, occorre tenerne conto nel punteggio.

c) Morfologia
Struttura mediolinea. Ammessa per le femmine una lunghezza che può superare del 3% l’altezza al garrese.

d) Tipo
Subipermetrico. Mediolineo. Subconvesso.

e) Carattere ed utilizzo
Cane da pastore, da guardia e da difesa. Non ha che un padrone e accetta difficilmente le avances dei forestieri. Intelligente, docile, affettuoso, molto timido e riservato quando giovane, con sentimenti che raggiungono limiti insospettabili. Fedele al padrone fino alla morte. Il suo sguardo rivela ciò che pensa. Bravo e battagliero.

II TESTA
a) Descrizione di insieme
Dal profilo leggermente triangolare, vista dall’alto, è più larga nella parte superiore che in quella inferiore, massiccia senza essere pesante; di ampiezza sufficiente per una buona intelligenza. Ben modellata e proporzionata al corpo, deve essere piuttosto voluminosa ma non di tipo molossoide. Canna nasale parallela al cranio. Gli assi cranio facciali sono leggermente divergenti. La lunghezza del musello è uguale a quella del cranio. La lunghezza della testa deve esser uguale a quella del collo.

b) Cranio
Profilo subconvesso. La larghezza del testa misurata fra i temporali deve superare leggermente (circa 1, 2%) la lunghezza compresa fra la linea sopraorbitale e la cresta occipitale. Possibile osservare un leggero solco nel primo terzo della linea mediana frontale. Cresta occipitale marcata.

c) Stop
Marcato ma non brusco, in dolce pendenza.

d) Musello
Largo, piuttosto forte. Non deve esser appuntito, ma altezza e larghezza aumentano a mano a mano che si avvicina alle orbite. Nella varietà ” Ca cabrer ” è più appuntito. Il profilo dorsale è subconvesso. Branche della mandibola rettilinee.

e) Tartufo
Umido, fresco, nero, importante, con narici bene aperte; privo di fessura. La presenza di macchie depigmentate o più chiare sarà fortemente penalizzata

f) Labbra
Nere. Con gola chiusa, il labbro superiore non lascia vedere quello inferiore. La commessura labiale è poco visibile e, per essere ben armonia con la testa, le labbra non devono attirare lo sguardo.

g) Denti
Molto bianchi, ben sviluppati e ben collocati con l’articolazione a forbice. Molari particolarmente sviluppati.

h) Occhi
Piuttosto piccoli, leggermente a mandorla. Non prominenti né infossati nelle orbite. Non troppo distanziati, ben centrati, leggermente obliqui, vivi. Il colore va da quello del miele di rosmarino (molto chiaro) a quello del miele di carruba (scuro). Di espressione enigmatica, con sguardo intelligente talvolta triste, in cui può essere persino vista la diffidenza.

i) Palpebre
Fini, nere e oblique, in stretto contatto con l’occhio.

l) Orecchie
Piccole rispetto alle dimensioni della testa, triangolari, di lunghezza approssimativamente uguale a quella del cranio; senza amputazione, sono molto spesse, attaccate alte, con la punta leggermente staccata dal cranio, con una piega longitudinale e un’altra trasversale a livello del primo terzo. Posizione delle orecchie.: normalmente piegate e cadenti, leggermente distaccate dal musello. Ripiegate all’indietro a riposo; quando il cane è attento, raddrizza la plica trasversale e la distacca un poco del musello.

m) Palato
Di colore nero.

III COLLO
Massiccio, muscoloso, solido e proporzionato alla testa e al corpo. È spesso, con un accenno di fanoni, cilindrico; il diametro aumenta alla base. Pelle resistente ed elastica, non fine né spessa, ben aderente al collo sulle facce superiori e laterali, leggermente più lassa in quella inferiore.

IV TRONCO
a) Vista di insieme
Corpo robusto, molto ben proporzionato, che dà impressione di forza e di agilità al tempo stesso.

b ) Garrese
Marcato; almeno alla stessa altezza della parte superiore della groppa; spazio fra le scapole ampio e forte.

c) Petto e torace
Ampio e alto, disceso fino ai gomiti; di larghezza approssimativamente uguale alla lunghezza del collo; molto profondo, non prominente, con sterno leggermente accennato. Il perimetro toracico supera approssimativamente di qualche centimetro l’altezza al garrese, nei maschi adulti, misurato immediatamente dopo il garrese, dietro ai gomiti. Costole arcuate (non piatte né a tonneau).

d) Spalle
Oblique e solide.

e) Linea dorso lombare
Dritta, orizzontale, mai insellata. Rene largo e potente.

f) Addome e fianchi
Fianchi di volume medio. Ventre leggermente retratto, ma mai di levriero, né disceso al punto da confondersi con il prolungamento della linea del petto. Leggermente profilato, deve dare un’impressione di agilità.

g) Groppa
Di dimensioni medie, leggermente arrotonda, larga, potente e muscolosa, mai prominente né cadente. La parte superiore si deve trovare alla stessa altezza del garrese. La larghezza interiliaca deve essere uguale alla distanza ileoischiatica.

V CODA
Descrizione di insieme
Attaccata orizzontale e di sezione circolare, piuttosto spessa alla radice. A circa 8 cm dalla base, si appiattisce leggermente nel suo profilo inferiore per circa 10 cm di lunghezza, per continuare in seguito fino alla punta in sezione circolare decrescente. Non deve essere computata. In lunghezza deve raggiungere almeno il garretto, ma non toccare il suolo. Quando il cane è in azione si ricurva e si alza al di sopra dell’orizzontale assumendo la forma a falcetto senza tuttavia formare ricciolo.

VI ARTI ANTERIORI
a) Descrizione di insieme
Arti solidi. Appiombi corretti. Paralleli fra di loro di faccia come di profilo, verticali. Gomiti non aperti né chiusi. Metacarpi corti e leggermente obliqui. Braccia della stessa lunghezza delle spalle, avambraccio solido, ben angolato, verticale e con gomiti aderenti al torace.

b ) Angolo scapolomerale=115°

c ) Angolo omero radiale=130°

d) Cannone
Verticale, solido, largo e dritto.

e) Piedi
Quasi leporini, con dita di altezza e curvatura medie, serrate, con cuscinetti molto resistenti i neri. Privi di membrane interdigitali pronunciate.

VII ARTI POSTERIORI
a) Descrizione di insieme
Muscolosi, solidi, appiombi corretti con garretti poco pronunciati, con angoli molto aperti. Muscoli duri e prominenti. L’altezza del garretto è un po’ meno di un terzo dell’altezza al garrese. Coscia forte muscolosa. Gamba lunga e potente. Garretto ben marcato.

b) Angolo coxo femorale= 115 ° (uguale all’angolo scapolomerale).

c) Angolo fermo tibiale= 130 ° (uguale all’angolo omeroradiale).

d) Angolo del garretto= 135 °.

e) Piedi
Pressoché leporini, con ” chafados”, con dita semiarcuate e serrate. Cuscinetti resistenti e neri, membrane digitali non evidenti. Speroni da asportare alla nascita se presenti.

f) Unghie
Ricurve, dure e nere.

VIII ANDATURE
Lo stile deve essere fermo ed elegante. Durante il trotto gli arti posteriori sono leggermente aperti rispetto agli anteriori. Il galoppo è franco, rustico, rapido, con posteriori ben separati nel loro appoggio al suolo, piazzati all’esterno degli anteriori. L’andatura preferita e quella di lavoro è il galoppo.

IX PELLE
Elastica, senza pliche, resistente e di colore grigio chiaro.

X PELO
Corto e ben disteso sulla pelle, di lunghezza fra 1, 5 e 3 cm sul dorso, con sottopelo molto fine, di spessore ridotto, aderente alla pelle. Nella varietà a pelo lungo, questo potrà essere leggermente ondulato sul dorso, di lunghezza superiore a 7 cm a seconda del periodo dell’anno, con i massimi valori raggiunti in inverno; il sottopelo è ben ripartito e molto spesso. La lunghezza normale dei peli viene superata nelle frange della coda, sulla punta delle orecchie e nella faccia posteriore delle zampe. Nelle due varietà, il pelo deve essere morbido, resistente e molto fine.

XI COLORE
Il solo colore ammesso è il nero, nelle sue varietà ghiaietto, ordinario e pece. Il bianco è ammesso solo sul petto, a cravatta fine al di sotto del collo, sui piedi anteriori e posteriori (l’estensione del bianco influenza il punteggio), sulle unghie e la punta delle dita. Il nero più stimato è quello giada, mentre gli altri due lo sono meno.

DIFETTI
a) Gravi
Cani bavosi
Orecchie troppo rialzate a riposo; molto grandi, molto distaccata della testa; totalmente aderenti alla testa
Coda arrotolata
Addome troppo retratto (di levriero). Macchia bianca sul petto di superficie superiore a 1 dm quadrato. Punta della coda bianca. Tutte le dita di un piede di anche.
Denti rotti
b) Eliminatori
Tipicizzazione insufficiente
Soggetti monorchidi, criptorchidi, castrati
Prognatismo superiore o inferiore maggiore di 3 mm
Colore del manto diverso dal nero oppure manto nero con un piede di colore diverso o balzano di qualsiasi colore
Soggetti di colore completamente nero eccettuato il petto, con rari peli sull’addome, il prepuzio o la punta della coda. Quelli nei quali le macchie, pur non essendo motivo di squalifica, fanno tuttavia notevolmente diminuire il punteggio. Non devono essere penalizzati i peli bianchi di origine traumatica e simili ferite, né quelli bianchi dovuti all’età. I peli bianchi su meno di sei dita non sono motivo di squalifica ma le dita sono fortemente penalizzate.
Presenza di almeno un dito completamente bianco o di un altro colore
Soggetti di meno di 30 kg (maschi adulti) il di meno di 25 kg (femmine). Soggetti maschi di peso superiore a 50 kg e femmine di oltre 45. Soggetti che, pur rimanendo nei limiti di peso, sono molto magri, visibilmente obesi o molto insellati (con tolleranza per le femmine gravide)
Soggetti di altezza superiore a 74 cm se maschi e 70 cm se femmine
Soggetti di altezza inferiore a 66 cm se maschi e 66 cm se femmine
Soggetti dal corpo troppo lungo o troppo corto; soggetti nei quali l’altezza alla groppa supera del 3% l’altezza al garrese
Testa di mastino, molto larga e pesante; testa di levriero, lunga e appuntito con stop appena accennato; tartufo rosa o bianco
Soggetti con orecchie amputate, mantenute rigide in azione o quasi rigide a riposo
Collo con doppi fanoni, più spessi dalla parte del cranio che alla base, più lunghi del 10% della distanza fra la punta del tartufo e la cresta occipitale
Occhi di colore diverso fra di loro o di colori diversi da quelli previsti o troppo chiari
Coda molto spessa, di uguale grandezza alla radice e alla punta; di lunghezza esagerata, tale da toccare il suolo; coda tagliata o mancante di 2 cm per raggiungere il garretto; provvista di frangia abbondante nella varietà a pelo corto o mancante di frangia in quella a pelo lungo

SCALA DEI PUNTI
Aspetto generale e carattere:21 punti
Presentazione (pulizia e mantenimento): 4 punti
Pelo (lunghezza e resistenza): 4 punti
Colore (colore e lucentezza) (7 + 2):9 punti
Carattere del temperamento: 4 punti

Testa:21 punti
Cranio e stop: 4 punti
Dentatura e palato (2 più 1): 3 punti
Occhi:5 punti
Colore:2 punti
Forma, grandezza e distanza: 2 punti
Palpebre:1 punto
Orecchie (forma, spessore, inserimento e dimensioni): 4 punti

Collo :4 punti

Tronco:21 punti
Garrese:1 punto
Petto, torace, costole e taglia: 10 punti
Spalle e dorso:5 punti
Addome: 2 punti
Groppa: 3 punti

Coda (forma, lunghezza e frange):2 punti

Arti:19 punti
Appiombi anteriori: 6 punti
Appiombi posteriori: 8 punti
Piedi anteriori e posteriori (dita, unghie e resistenza dei cuscinetti):5 punti
Andature: 12 punti
Portamento dell’orecchio: 3 punti
Portamento della coda: 3 punti
Trotto: 2 punti
Galoppo: 4 punti

MISURE PROPORZIONALI (ideali per il maschio)
Peso 41 kg
Altezza al garrese 71 cm
Altezza della groppa 71 cm
Altezza del petto 39 cm
Lunghezza 71 cm

Testa
Lunghezza del musello 13 cm
Lunghezza del cranio 13 cm
Lunghezza della testa 26 cm
Lunghezza del collo 26 cm
Lunghezza dell’orecchio 13 cm
Lunghezza della coda 52 cm
Altezza del garretto 23 cm
Lunghezza del pelo sul dorso
Varietà a pelo corto 2 cm
Varietà a pelo lungo 7 cm (fra le stagioni)
Larghezza della testa 15 cm
Perimetro toracico 81/83 cm
Larghezza del petto 26 cm
Perimetro del collo 49 cm

N.B. I maschi devono avere i testicoli di aspetto normale completamente discesi nello scroto.