Questo sito contribuisce alla audience di

De André all'università

Si moltiplicano i corsi universitari su De André.

Sette anni fa, nel giorno della sua scomparsa, non era difficile immaginare che Fabrizio De André sarebbe entrato nelle università italiane, oggetto di approfondite ricerche letterarie come accade ai grandi autori contemporanei. L’incognita, semmai, erano i tempi necessari affinché il mondo accademico si accorgesse della valenza letteraria delle canzoni e, più in generale, della sua opera.

Invece, in un periodo relativamente breve, grazie anche alle numerose tesi di laurea a lui dedicate e alle iniziative della Fondazione guidata da Dori Ghezzi, gli atenei hanno avviato diverse attività di ricerca e analisi, la più nota delle quali è proposta dall’università di Siena. Si tratta del “Centro studi Fabrizio De André”, un dipartimento nato alla fine del 2004, il cui scopo è l’archiviazione e la messa in rete di tutto il materiale prodotto dal cantautore genovese.

Ma non è tutto. Il mese prossimo, sempre nell’ateneo senese, prenderà il via un corso di Archivistica dedicato all’analisi delle interviste rilasciate da De André: gli studenti delle lauree specialistiche di tipo umanistico potranno conquistare tre crediti formativi esaminando le tematiche di questi testi, sotto il coordinamento di Stefano Moscadelli, docente ordinario di Archivistica: “Proporrò agli studenti la lettura delle carte con occhio archivistico, ma anche con lo spirito della critica letteraria e sociale. Si tratta di un lavoro interdisciplinare al quale prenderanno parte studenti di Lettere, Antropologia e Storia, quindi mi aspetto analisi approfondite e complete”.

…..

(fonte: SIMONE CERIOTTI Repubblica.it)

Ultimi interventi

Vedi tutti