Questo sito contribuisce alla audience di

Nomi di città 2

Le origini dei nomi delle Capitali Europee


Ripartiamo per questo secondo viaggio, del tutto particolare, nelle origini dei nomi delle Capitali Europee ricordando che le città che non compaiono verranno trattate in successivi articoli.

Sapendo che la parola “dam” in olandese significa diga, riuscireste a intuire di quale Capitale si sta parlando e perché ha questo nome? Come sicuramente tutti avrete indovinato si tratta di Amsterdam. La città infatti nacque da un villaggio intorno al Castello dei Conti d’Olanda dove venne costruita la diga sul fiume Amstel da cui il nome (che tra l’altro è anche una marca di ottima birra ma questa è un’altra storia! ).

Se invece vi viene suggerita la parola “dubh“, che in gaelico significa stagno, riuscite ad indovinare a quale Capitale Europea ha dato il nome?
E vabbè siete troppo bravi! Si stiamo parlando di Dublino che fu fondata nel 917 dai vichinghi che ripresero il nome gaelico “dubh linn” (stagno nero) proprio perché sorgeva nelle vicinanze di uno stagno dal colore scuro.

Non discostandoci molto dal concetto, parliamo di paludi, c’è una Capitale Europea che deve il suo nome proprio a questo tipo di conformazione geografica. Nel 695 un gruppo di abitazioni sulle paludi venne chiamato Bruxella, che sarà poi l’attuale Bruxelles.

I nomi dei due villaggi: Berlin e Kolln, compaiono per la prima volta su una mappa del 1237.Questi due villaggi di pescatori, uniti da un ponte che attraversava la Sprea, si fusero per dar vita ad un’unica città: Berlino.

La parola araba “Magrit” significa “fortezza”, ma non è cosi evidente intuire a quale Capitale ha dato il nome. La fortificazione in questione fu costruita dai Mori nel X secolo dove sorge oggi la Capitale spagnola Madrid.

La prossima volta parleremo dell’origine dei nomi delle seguenti Capitali Europee:

Stoccolma
Praga
Mosca
Oslo
Helsinki
Budapest

E continua con Nomi di Città..3

Ultimi interventi

Vedi tutti