Questo sito contribuisce alla audience di

Hanno scritto di ... Mosca 6

Mosca

“Sull’Arbat bisognerà essere ancora più prudenti”, pensò Margherita, “c’è una tale confusione che non se ne esce”. Cominciò a volteggiare tra i cavi della luce. Sotto Margherita galleggiavano i tetti dei filobus, degli autobus e delle automobili, e lungo i marciapiedi, scorrevano fiumi di cappelli. Da questi fiumi si dipartivano torrentelli che venivano ingoiati dalle fauci ardenti dei magazzini notturni.

Michail Afanas’evič Bulgarov

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati