Questo sito contribuisce alla audience di

La valigia del perfetto viaggiatore parte1

Tutto quello che non avete mai pensato di mettere in valigia prima di partire


Bene iniziamo con le premesse, non esite la valigia perfetta!

Dunque:

  • Ci sono degli oggetti che sono a discrezione della persona
  • I vestiti sono scelte personali adattati di volta in volta in base al clima
  • Questo articolo non ha pretesa di completezza
  • Più un viaggiatore è scafato e più piccolo è il suo bagaglio!

Detto questo:

Portare sempre una giacca anti-pioggia (io preferisco il Kway originale che garantisce la tenuta stagna!) per proteggersi da improvvise variazioni di tempo.

Scarpe da tennis per la comodità e ciabatte di plastica (senza stoffa che così asciugano prima) per la doccia e per il mare, da accoppiare ad un telo mare e costume da bagno se si sceglie questo tipo di destinazione.

Per quanto riguarda lo zaino uno grande stile alpino e uno piccino per andare in giro, corredato da un materassino di gomma che serve sempre.
Sarò sciovinista ma preferisco gli Invicta!

Per le zone più degradate consiglio una borsa tipo palestra ma molto più grande nella quale riporre lo zaino e nel caso chiudere la cerniera lampo con un lucchetto.

Un marsupio è una comoda soluzione per alloggiare cartine ed oggetti personali. A proposito di marsupio non so se conoscete il porta-documenti interno della Samsonite veramente comodo e sicuro, per evitare quello al collo visibile e oltremodo scomodo.

Portate con voi una lista di indirizzi e-mail e postali per cartoline reali o virtuali magari da un internet caffè (anche inserire l’utenza e la password in questi posti è fortemente sconsigliato!).

Parliamo di Guide, consiglio la Guida del Routard del mitico Philipe, in cui troverete mille dritte per risparmiare ed evitare bidoni. Per la completezza e tutti i prezzi aggiornati la Guida Lonely Planet preferibilmente in inglese perché fatta meglio. Aggiungere anche un vocabolarietto in lingua del paese visitato se l’inglese è poco diffuso. Consultate l’articolo “Guida alle Guide!”.

Scegliete una buona macchina fotografica , meglio se compatta ma di qualità (io ho una reflex Canon, soldi benedetti!) perché le foto sono dei ricordi meravigliosi e vale la pena non rovinarsi il ritorno con foto pessime.

Procurarsi un coltello svizzero con più funzioni possibili facendo un compromesso con il peso. I coltelli Victorinox sono i migliori e soprattutto la Swiss Card che sta nel portafoglio (attenzione a dove la mettete, NON passa i controlli del bagaglio a mano all’Aeroporto!).

La valiglia perfetta continua nella parte2!

Ultimi interventi

Vedi tutti