Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • 41bis per 529 criminali.

    Attualmente sono 529 i detenuti in regime di 41 bis, previsto dall'ordinamento penitenziario per i reati di criminalità organizzata e terrorismo.

  • Il carcere di Opera

    La casa di reclusione di Opera, alle porte di Milano, è la maggiore delle 225 carceri italiane (e d'Europa) con 1.400 detenuti, di cui 1.300 con condanne definitive.

  • " O.P.G. (Ospedali Psichiatrici Giudiziari)" Dott. Cannavicci

    "Negli OPG italiani attualmente risiedono circa 1200 detenuti, la maggior parte di loro si è macchiata di reati lievi o banali. Non ci sono stupratori né serial killer negli OPG italiani. Si tratta in genere di malati psichiatrici che hanno commesso dei piccoli reati in casa, a danno dei loro familiari, e che finiscono nella spirale di una detenzione continuamente prorogata e rinnovata da parte dei giudici di sorveglianza. Per quello che hanno commesso non sono riammessi in casa, perché rifiutati dai loro familiari, e non essendoci delle strutture sociale di accoglienza finirebbero in mezzo ad una strada: troppo a rischio di recidiva di un reato per perdere quindi la posizione di persone socialmente pericolose." Dott. Marco Cannavicci psichiatra e criminologo.

  • Carceri Speciali: l'Asinara

    I carceri Speciali sono Istituti di massima sicurezza. Il più noto in Italia è l'ex carcere nell'Isola dell'Asinara in Sardegna, che ha ospitato negli anni di Piombo detenuti pesanti dai nomi noti. Attualmente è chiuso. Dal 1998 l'Asinara è infatti Parco naturale, ma grazie al protocollo d'intesa firmato a Giugno del 2004 dal Ministro dell'Ambiente Altero Matteoli ed il Ministro della Giustizia Roberto Castelli questi luoghi incontaminati verranno adibiti al reinserimento socio-lavorativo dei detenuti ed alla realizzazione di un progetto che prevede di fornire opportunità post-detentive.

  • Istituti a custodia attenuata

    Che cos'è un istituto a custodia attenuata?

  • Il carcere milanese di San Vittore

    "Qualcuno mi ha chiesto di non chiamarlo inferno. Ma cos'è?" La giornalista Stella Pende ci descrive il suo viaggio tra i disperati. L'inviata di Panorama con la sincerità che la contraddistingue ci offre uno stralcio di reale quotidianità.

  • Istituti penitenziari

    Differenziazione tra istituti penitenziari. Condizioni igieniche interne. Igiene personale. Vitto giornaliero. Possesso di oggetti personali .Utilizzazioni degli spazi all'aperto.