Questo sito contribuisce alla audience di

Davanti a me è caduto il cielo

Dal libro "Davanti a me è caduto il cielo" che raccoglie scritti dal carcere:la poesia di una detenuta.

La mia vera identità è come un telaio da disfare

e tessere.

E’ come affrontare il cuore in tempesta

mio rivale, mio amico.

Dolce è l’urlare del vento,

mi entra dentro l’anima.

Così sconfigge la mia paura.

Su un grande telaio vorrei tenere la mia identità

triste e malinconica.

Potrei affrontare il mare.

Disfo la tela,

ricostruisco l’esistenza.

Ora sono serena.

Filomena della Magna.