Questo sito contribuisce alla audience di

La "signora" mia amica e mia nemica

Marco racconta il suo primo incontro con "la Signora" che da prima è canna, poi ecstasy, poi diventa quella sostanza che lo fà sentire un leone "la cocaina" e che lo porta dove si trova adesso...recluso nel carcere minorile di Casal del Marmo.

La “signora”: mia amica, mia nemica!!!
La mia esperienza a contatto con la “signora”, la droga (pe’ capisse!!!).

La prima volta che ho toccato la droga, che ho incontrato “la signora”, avevo all’incirca tredici anni. Stavo in una comitiva di gente più grande di me e allora potete certamente capire!

Ho iniziato come hanno iniziato quasi tutti, cioè con la canna o, per meglio dire, con lo spinello e, che vi posso dire, mi è subito piaciuto l’effetto che ho provato.

Quando ne fai uso provi una sensazione che è piacevole: ti rilassa molto ma, se non sei abituato, può succedere che, la prima volta. puoi anche dare di stomaco.

Lo spinello è una droga che, oggi come oggi, si fanno quasi tutti i ragazzi verso l’età di quindici anni.

Quando ho cominciato a frequentare certi locali come le discoteche, ho conosciuto un’altra “signora”, cioè un’altra droga come le pasticche, meglio chiamate “Checche”, “Bombe” e altri nomi. Anche quelle mi sono piaciute e l’effetto che provi non è come quello delle canne, ma è molto diverso.

Viaggi completamente e, con le luci della discoteca, con la musica assordante, l’effetto è inimmaginabile!!! Vabbè: in poche parole stai ‘na “favola”. Poi, con l’adolescenza, ho provato di tutto. Quando stavo a Bastogi con i miei amici facevo uso di tutto: toccavo anche molto spesso gli psicofarmaci, conosciuti meglio come “Rivotril”, “Raip”, “Aminiase”, etc…

Queste cose le prendevo tanto per passare la giornata un po’ sconvolto, ma di queste cose non ci si deve vantare perché non sono esperienze piacevoli per i genitori. Ora vi parlo di cose più drammatiche che mi sono successe quando ho conosciuto un signore che mi ha rovinato all’età di sedici anni, facendomi provare la “Cocaina”.

Con questa ho proprio superato il limite! Ora vi racconto. Ho iniziato a sniffarla per circa un anno, poi ho iniziato a fumarla con la bottiglia e vi posso assicurare che è la miglior droga, che ti fa sentire un leone, però a che serve se, per colpa sua, ora mi trovo in carcere??? (Marco)