Questo sito contribuisce alla audience di

Essere un uomo vero

Attraverso Garcon il giornalino di Casal del Marmo, un ragazzo recluso parla di se.

Sono un tipo di uomo semplice, tranquillo, sereno, socievole ed anche intelligente. Sono un’pò solitario, quando ci vuole. Con gli altri uomini ho sia buoni che cattivi rapporti. Riesco a creare rapporti di amicizia con diversi ragazzi.

Sono capace di essere gentile con le altre persone, ma non lo sono sempre. Solitamente mi comporto garbatamente con chi a sua volta è gentile con me.

Non credo di aver ricevuto amore, ma fino ad oggi gli altri hanno dimostrato amicizia nei miei confronti. In carcere non c’è amore. C’è la possibilità di farsi molti amici, ma bisogna stare attenti perchè ti possono fregare e c’è il rischio di soffrire se ci si affeziona troppo.

Quando penso che vorrei avere qualcuno vicino mi dico che è meglio stare soli che male accompagnati. Quando si è soli si vive senza ordini o imposizioni da parte di qualcuno che ti comanda. Vorrei che gli altri fossero dotati di serietà e lealtà perchè non voglio essere tradito. Sono contento del mio essere uomo perchè credo di essere in grado di assumermi le mie responsabilità anche se a volte non è piacevole. Si, vorrei essere un uomo diverso cioè in certi casi sì, ma sono pochi.

Quanto vorrei cambiare! Però non mi è possibile. A volte non sono soddisfatto perchè vorrei essere più intelligente, più bravo in matematica, in italiano ed in tutte le materie per non fare brutta figura.