Questo sito contribuisce alla audience di

Cosa c'è dietro alla droga?

A chiederselo è Licia reclusa nel carcere minorile di Casal del Marmo.

“Sull’argomento droga si è sempre discusso molto, ormai quasi tutti ne hanno parlato: come eliminarla, com’è composta, le punizioni per chi la usa e chi la vende…si è parlato sempre di argomenti superficiali che a noi ragazzi sembrano solo un modo come un’altro per venirci contro.

Perchè nessuno si è mai chiesto cosa c’è dietro? Perchè quando una persona vede un ragazzo che fa uso di sostanze stupefacenti riesce solo ad evitarlo e non a chiedergli perchè lo fa? Forse perchè la maggior parte di loro finge semplicemente di interessarsi ma in realtà hanno le idee ben chiare….ti classificano: ti droghi? Sei un cattivo ragazzo che ha deciso di buttare via la sua vita , semplicemente una persona da evitare. Ed anche per questo che i ragazzi continuano a farlo, perchè la gente riesce a vedere solo quello che vuole vedere…io in prima persona posso dire di conoscere tante persone e vi assicuro che di persone cattive ne ho viste…ma non tra le persone che fanno uso di droga.

Sia chiaro che finora usando il termine “le persone” non volevo chiamare appunto in causa tutte le persone, perchè per fortuna esistono anche alcune buone anime che vogliono aiutare chi è in difficoltà…e che spesso ci riescono. Ma chi ti giudica senza sapere, senza nemmeno provare a capirti, quelli che ti guardano e ti mettono nella massa senza capire che anche tu hai una tua persona, loro che sono senza problemi e che hanno una vita fantastica guardandoti dall’alto in basso…queste non vi sembrano persone cattive? Magari cattivi non è l’aggettivo giusto, forse sarebbe più azzeccato qualcosa come superficiali o persino insulsi…

E’ a loro che dico: GUARDATE E SAPPIATE CHE LA NOSTRA VITA NON VALE MENO DELLA VOSTRA, PERCHE’ ANCHE SE SBAGLIAMO IN QUALCOSA NOI POSSIAMO RECUPERARE, MENTRE CHI COME VOI NON VEDE ADESSO….NON RIUSCIRA’ A VEDERE MAI…

Con la speranza che qualcuno capisca questa lettera mando un abbraccio a tutti i ragazzi”