Questo sito contribuisce alla audience di

Lubumba è libero.

«ESCE A TESTA ALTA» - L'avvocato Sereni ha detto che Patrick «è ovviamente contento». «È entrato in carcere con l'onta di essere un mostro - ha aggiunto - e oggi ne esce a testa alta». Lumumba ha varcato la porta del carcere sorridendo. Indossava lo stesso maglione marrone che aveva quando era stato arrestato.

da Corriere.it

PERUGIA - «Sono contento di tornare a casa… Ringrazio Dio»: sono le poche parole che Patrick Lumumba Diya ha detto uscendo dal carcere di Perugia poco fa. Con accanto i suoi difensori, gli avvocati Giuseppe Sereni e Carlo Pacelli, il musicista congolese che era stato arrestato per l’omicidio di Meredith Kercher due settimane fa ha lasciato il carcere di Capanne attorniato dai giornalisti, fotografi e teleoperatori. È subito salito sulla sua auto senza fare ulteriori commenti. In particolare non ha risposto alla domanda su cosa ne pensasse di Amanda Knox, la giovane studentessa americana che lo ha accusato. In mattinata era stato lo stesso pm, Giuliano Mignini, a chiedere al Gip la sua scarcerazione.

 

Patrick ha aperto soltanto per  pochi secondi il portone della sua abitazione e si è fatto immortalare dai numerosi fotografi mentre tiene in braccio il bimbo di quasi due anni e bacia la moglie Alexandra (Infophoto)

Argomenti