Questo sito contribuisce alla audience di

barbapapà

Titolo Originale: Barbapapa Produzione: Topcraft Anno: 1977 Episodi: 150 Prima trasmissione in Italia Emittente: RAI2 Data:14/2/1978

Tu li vedi trasformare, come gli va !!Resta di stucco! E’ un barbatrucco! (parola mitica questa, meritevole di essere inserita nel dizionario Devoto Oli).I Barbapapà sono personaggi ‘gommosi’, dalla forma simile a matrioske, che si trasformano in tutto ciò che vogliono; ognuno ha un colore diverso, e vivono uno appiccicato all’altro in una strana casa tondeggiante (se non ricordo male, invece di dormire nel letto si trasformavano nel letto! Famoso il lungometraggio che ne descrive l’arrivo sulla Terra,la malinconica ricerca fin sulla Luna di una compagna (che troverà sulla Terra a distanza irrisoria dal punto di partenza del suo razzo), e la nascita dei barbottini (si piantano dei semi colorati a forma di uovo,li si annaffia e subito spuntano i figli già allo stato semiadolescenziale). Abitano in una casa a forma insolita che si sono costruiti da soli (colando il cemento sul corpo tondeggiante di Barbapapà, che sguscia via a cementificazione avvenuta).Barbapapà, rosa, è il capofamiglia, affettuoso e gentile papà tuttofare; Barbamamma, nera, eccellente cuoca, mamma a tempo pieno, ha una coroncina di fiori in testa. Barbabarba è nero e peloso ed è l’artista di famiglia, dipinge sempre; Barbazoo ama curare gli animali e i fiori ed è giallo; Barbaforte, rosso, ama lo sport ed il sollevamento pesi; Barbabravo, blu, è l’inventore-scienziato-riparatutto-meccanico della situazione, e ama l’astronomia; Barbabella, viola, pensa solo a farsi bella; Barbalalla, verde, suona tutti gli strumenti (si trasforma in essi); Barbottina, arancione, legge sempre (è l’unica con gli occhiali). Le ragazze, come la mamma, hanno tutte una coroncina di fiori in testa. Barbabella in più ha una collana di perle e due bracciali. Cartone rigorosamente per bambini under 5 anni.
E’ stato più volte trasmesso anche l’OAV di Barbapapà, dove si narra della genesi del gruppo: si comincia con barbapapà che girovaga per il mondo con i suoi amici umani alla ricerca di… una donna (proprio come i soldati quando tornano dalla guerra), poi, dopo un lungo viaggio, torna a casa dei suoi amici con le pive nel sacco, ma ecco che dal giardino di casa spunta barbamamma! (Un giro del mondo inutile!). Poi si passa alla nascita della famiglia completa, al trasferimento nelle valli incontaminate, dove vengono costruite le loro case, ecc..
I personaggi furono oggetto di un massiccio merchandising: oltre le ovvie pubblicazioni per bambini e i pupazzetti, ricordiamo i bagni schiuma e le caramelle ripiene.
Record Assoluto!
Primo cartone ecologista! La famiglia Barbapapà ama gli animali e la natura, punendo chi la offende.
Primo cartone totalmente giapponese, non coprodotto, ad essere trasmesso in Italia; terzo cartone giapponese sbarcato in Italia dopo Vicky il Vichingo e Heidi. Non è da escludere che sia stato trasmesso qualche giorno prima dalla Televisione della Svizzera Italiana (visibile in gran parte del Nord Italia).
Chi canta la sigla?
scritta da Roberto Vecchioni, cantata da Le Mele Verdi con Claudio Lippi e Orietta Berti !!!!!

Questa pagina è tratta dalla Nuova Lista Cartoni
di Paolo Marazzi e Roberto Pappalettera
www.listacartoni.it/lcg/it/lcg0212.htm

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti