Questo sito contribuisce alla audience di

Looney Tunes

Sono i cartoni classici della Warner Bros, che hanno divertito generazioni intere con le disavventure di Wile E.Coyote, Duffy Duck e Bugs Bunny. E poi, ancora, Sylvester e Tweety, Marcanthony, Yosemite Sam, Porky Pig, Speedy Gonzales, Tazmanian Devil, Marvin The Martian, Road Runner, Elmer Food.

La caratteristica principale dei cartoons classici della Warner Bros è la totale follia dei personaggi, le storie sono fantastiche nel vero senso della parola, piene di eventi impossibili e immaginari. Precisamente l’opposto della filosofia della Disney che cerca di dare invece proprio “l’illusione della vita” alle sue creature. Eppure, ironia della sorte, i primi cartoni della Warner nascono proprio sulle orme della Disney. Nel 1929 i disegnatori Hugh Harman e Rudolf Ising, formati presso Walt Disney, ritrovandosi disoccupati, si mettono in proprio.

Danno vita ad un cartone di tre minuti intitolato “The Talk Ink-Kid” e lo propongono a diverse società di animazione. Il fatto che il nome dei due autori, Harman-Ising, sia particolarmente musicale è una piacevole coincidenza. Ma Leon Schlesinger la interpreta come un segno, una indicazione per lanciarsi nel business dell’animazione. Contatta la Warner, che non stava ancora producendo cartoons. Inizia la collaborazione.

All’inizio i cartoni animati firmati da Harman e Ising sono di taglio disneyano: Bosko, il primo personaggio disegnato, somiglia a Topolino ma senza le orecchie. Anche le storie ricalcano quelle Disney, così come la scelta del nome Looney Tunes. La Warner rimane soddisfatta della prima serie, ne commissiona una seconda dal titolo di “Merry Melodies” cioé “allegre melodie”. Nel 1933 Harman e Ising per questioni economiche decidono di lavorare alla MGM. In quel periodo la Warner si distacca completamente dallo stile Disney. Parecchi animatori vengono promossi direttori, tra questi Freeleng che crea i personaggi di Speedy Gonzales e di Sylvester. Bosko é il personaggio di Harman e Ising , bisogna crearne di nuovi.

Il primo personaggio a conquistare il cuore degli spettatori è Porky Pig, il porcellino rosa. Nel 1935 con Tex Avery la rottura con lo stile Disney é definitiva. Lo stesso anno diventano direttori Chuck Jones e Bob Clampett e vengono fuori Wile E. Coyote, Duffy Duck e Bugs Bunny, Marvin The Martian, Bip-Bip, Titti. I Looney approdano in televisione nel 1950, ma il successo esplode negli anni sessanta. Nel 1990 Steven Spielberg con la Warner produce una serie tv, “Tiny Toon Adventures” in cui i protagonisti non sono i Looney Toones ma i loro studenti alla Acme Loononiversity: Plucky Duck, Hamton Pig, Babs e Buster Banny e tanti altri. Nel 1993 la Warner produce gli Animaniacs, Wakko, Yakko e Dot, che entrano a far parte a pieno titolo della grande famiglia dei Looney Tunes. http://www.cartoni.it/articoli/2003/06/18/443312.php

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati