Questo sito contribuisce alla audience di

Vedova Nera (Natasha Romanova)

La Vedova Nera ha ricevuto una variante del Siero del Supersoldato che le ha permesso di rimanere in condizioni fisiche eccellenti per molte decadi così bene da rallentare il suo invecchiamento.

Vedova Nera (Natasha Romanova)

Universo: Marvel Universe

Nome reale: Natalia “Natasha” Alianovna Romanova.

Alias: Natasha Romanoff, Nancy Rushman, Laura Matthers, Oktober, Tsarina, Natalia Shostakova.

Identità: Nota pubblicamente

Occupazione: Eroina, Agente dell’intelligence, in passato ballerina.

Cittadinanza: In passato cittadina dell’Urss, residente negli Stati Uniti d’America con un passaporto speciale autorizzato dallo S.H.I.E.L.D.

Luogo di nascita: Stalingrado, ex Urss

Parenti conosciuti: Genitori sconosciuti (presumibilmente deceduti); Alexi Shostakov (Red Guardian, marito, deceduto); Vindiktor (presunto fratello, deceduto)

Gruppi d’appartenenza: S.H.I.E.L.D. , in passato membro dei Vendicatori , dei Queen’s Vengeance, del Supergruppo senza nome di Daredevil , Campioni (di Los Angeles), Lady Liberators, e K.G.B.

Poteri

La Vedova Nera ha ricevuto una variante del Siero del Supersoldato che le ha permesso di rimanere in condizioni fisiche eccellenti per molte decadi così bene da rallentare il suo invecchiamento.

Armi

Braccialetti che contengono entrambi la “tela della vedova” che sparano un cavo, e “il morso della vedova” che rilascia frecce elettriche che assordano i suoi avversari con una carica fino a 30,000 volt. I suoi guanti ed i suoi stivali sono equipaggiati con delle speciali ventose che le permettono di aderire alle superfici. La sua cintura contiene esplosivo plastico.

Biografia

Natalia Romanova, nota ai più come Natasha Romanoff, si dice sia una lontana parente della famiglia Romanoff, gli ultimi zar della Russia, ma nulla si sa sulla sua famiglia. Durante la Seconda Guerra Mondiale, un assalto Nazista a Stalingrado fece scoppiare un incendio nell’edificio dove Natasha risiedeva. Una donna, molto probabilmente la sua madre, la gettò nelle braccia di un soldato russo di nome Ivan Petrovich prima di essere consumata dalle fiamme. Ivan prese Natasha sotto la sua protezione e presto la dovette difendere da molti nemici, nel 1941 , Natasha fu catturata dal nazista Barone Strucker, che la voleva dare alla Mano per farla diventare la loro più forte assassina, ma Natasha fu salvata dalla Strucker e dalla Mano , da Ivan , dal supereroe americano Capitan America e dall’eroe canadese Logan. Sotto le cure d’Ivan, Natasha crebbe per realizzare il suo sogno, diventare ballerina e studiò con Oksana Bolishinko, un famoso istruttore del Bolshoi. Natasha s’innamorò di un pilota collaudatore sovietico di nome Alexi Shostakov ma fu sconvolta quando questo ragazzo morì apparentemente testando un razzo sperimentale. Natasha decise che voleva onorare la memoria d’Alexi diventando un’agente dell’intelligence, non comprendendo che questo era ciò che il K.G.B. sperava che accadesse quando le avevano riferito della morte d’Alexi. Natasha fu introdotta nel K.G.B. nella famigerata Red Room Academy e sotto il loro addestramento, divenne il loro migliore agente, una combattente superba ed eccellente raccoglitrice d’informazioni. Il K.G.B. le diede il soprannome di “Vedova Nera” (Black Widow in inglese) e presto la mandarono in azione. Quando Logan ritornò in America, ora privo della memoria, Natasha partì come Vedova Nera per salvarlo da un commando d’assassini dell’Hydra. Incontrò di nuovo presto Logan quando questi insieme a Ben Grimm e a Carol Danvers rubarono il Red Storm Project dalla Russia. Natasha li inseguì ma le fu ordinato di fermarsi dai suoi superiori. La Vedova Nera incontrò per la prima volta Iron Man quando era diretta ad uccidere Anton Varko, il creatore dell’armatura sovietica , la Dinamo Cremisi, che aveva disertato in America. Natasha tentò di distrarre Tony Stark quando il suo partner Boris Turgenov usò la Dinamo Cremisi per distruggere gli impianti di Stark. Turgenov e Varko morirono nella battaglia e Natasha rimase in America per trovare il modo di riguadagnare il favore del K.G.B. Tony Stark era inconsapevole che Natasha era un’agente del K.G.B. , così continuarono la relazione che avevano così che Natasha riuscì a rubare una nuova apparecchiatura ad anti-gravità che Tony aveva inventato. Natasha cercò di usare l’apparecchiatura per connettere vari atti di sabotaggio, riuscì a sollevare in aria interi edifici, ma Iron Man annullò la sua apparecchiatura e Natasha cercò di sfuggire alla cattura, ora incapace di imbrogliare Stark a fare abbassare la guardia. Per fortuna, Natasha s’imbatté nel nuovo eroe in costume, Occhio di Falco, che per errore fu creduto un criminale dalla polizia. Occhio di Falco fu preso insieme a Natasha che riuscì nel tentativo di convincerlo a rubare piani di Tony Stark. Occhio di Falco lottò con Iron Man mentre Natasha guardò da lontano, ma quando Iron Man riuscì a deviare una delle frecce esplosive d’Occhio di Falco, la forza dell’impatto lanciò per terra Natasha, rendendola incosciente. Occhio di Falco fuggì dalla scena per aiutare Natasha a ristabilirsi. Dopo che Natasha si fu ristabilita, i suoi superiori le riferirono di evitare le Stark Industries per un certo periodo e di concentrarsi sulle Williams Innovations. Natasha con Occhio di Falco assalì la ditta, ma Spider-Man intervenì e Occhio di Falco si ritirò cominciando a sospettare le vere motivazioni della sua amante. Natasha poi mandò Occhio di Falco a compiere un secondo tentativo di rubare i piani di Stark. In ogni modo, mentre Occhio di Falco andò via, Natasha fu presa dal K.G.B. e tornò in Russia. Il K.G.B. le progettò un nuovo costume e la equipaggiò con “il morso della vedova” e con “la tela della vedova”. Con queste nuove armi Natasha si unì ad Occhio di Falco nel tentativo di sconfiggere Iron Man, ma quando Iron Man colpì Natasha con una scarica elettrica e Occhio di Falco disobbedì nuovamente agli ordini per salvare Natasha. Il K.G.B. quindi ritornò e portò via un’altra volta Natasha da Occhio di Falco. Questo volta il K.G.B. fece il lavaggio del cervello a Natasha per assicurarsi la sua lealtà allo stato , nella missione successiva, Natasha si trovò alleata contro Occhio di Falco che era diventato un membro dei Vendicatori. Il suo amore per Occhio di Falco le permise di resistere al lavaggio del cervello e finalmente Natasha si ribellò al K.G.B. , divenne alleata dei Vendicatori per un po’ di tempo, aiutandoli contro I Figli del Serpente. Natasha fu utile nella sconfitta degli alieni Ultroids che erano certi che i Vendicatori non avrebbero ucciso il loro leader Ixar a causa del loro giuramento di non uccidere, ma Natasha costrinse Ixar a cedere, che non essendo un Vendicatore non era obbligata ad ubbidire al giuramento. Durante una missione per conto dello S.H.I.E.L.D. Natasha scoprì che Alexi Shostakov era ancora vivo e che era stato trasformato dal K.G.B. in un eroe in costume, Red Guardian. Natasha ed i Vendicatori si opposero a Red Guardian e ai suoi superiori, e Alexi morì in battaglia. Per un certo periodo Natasha abbandonò la sua identità di Vedova Nera, proprio quando i Vendicatori la volevano fare membro ufficiale della squadra. Natasha infine decise di riprendere la sua identità di Vedova Nera, ma presto ruppe la sua relazione con Occhio di Falco così che lei potesse perseguire una carriera da eroina solitaria. Natasha adottò una nuova uniforme tutta nera e divenne una vigilantes, combattendo le gang di strada ed il crimine organizzato di New York. Ivan arrivò allora in America e divenne il suo confidente e chauffeur, i suoi nuovi metodi d’operazione la portarono ad incontrare varie volte Daredevil, e presto iniziò tra i due una relazione sia personale sia professionale , mentre combattevano insieme tra i due scoppiò l’amore. Natasha era meno presa con l’avvocato collaboratore di Matt Murdock, cioè Foggy Nelson, che era stato manipolato dal criminale Dr. Kline nel perseguirla per l’assassinio dello Scorpione ( che in verità era un robot dello Scorpione costruito dal Dr. Kline.) Sebbene Natasha fu provata innocente, Natasha non perdonò veramente Foggy per la sua ferocia durante l’assalto nell’aula di tribunale. Matt ruppe con Karen Page, sua fidanzata da molto tempo , così Matt potè stare con Natasha, e i due andarono a San Francisco per iniziare una nuova vita insieme. Loro contro minacce del calibro di Man-Bull, Blu Talon, Darth Messiah, Angar lo Screamer, Ramrod, Terrex, Kraven il Cacciatore, Death Stalker, il Gufo , El Jagaur, l’Hydra, e Damon Dran , l’Uomo Indistruttibile. Natasha voleva trovare una nuova carriera per se di là delle avventure quotidiane che lei e Daredevil facevano, quindi tentò di diventare una fashion designer, ma la sua carriera non decollò mai, e la sua relazione con Matt divenne tesa. Natasha lasciò brevemente Daredevil per accettare la membership nei Vendicatori dopo averli aiutati contro Magneto, ma presto li lasciò dopo aver capito dalla battaglia contro Lion God che non era adatta al lavoro di squadra. Natasha e Matt si riconciliarono per un po’, ma dopo un lungo fidanzamento , Natasha finalmente ruppe con Matt perché sentiva che lui non la trattava in modo equo in battaglia. Ancora nella Costa Ovest, Natasha unì le forze con Ghost Rider (John Blaze) e Angelo e l’Uomo Ghiaccio degli X-Men quando gli dei Ercole e Venere furono catturati dagli eserciti di Plutone e Ares. Dopo aver salvato Ercole da un matrimonio forzato , questi si unì ai quattro eroi in un nuovo supergruppo, i Campioni, con base a Los Angeles e finanziati da Angelo, il team ebbe modesti successi durante le sue avventure. Durante questo periodo, Natasha si innamorò d’Ercole, ma il fatto che Ercole fosse immortale fece diventare la relazione a lungo termine senza importanza. I Campioni alla fine si sciolsero a causa della bancarotta d’Angelo. Sebbene Natasha e Daredevil avessero preso strade diverse, la Vedova Nera era nota ai nemici di Daredevil come una donna che Daredevil aveva amato, e Natasha fu quindi catturata da Bullseye per essere usata com’esca nel tentativo di uccidere Daredevil. In ogni modo Natasha scappò ed aiutò Daredevil a sconfiggere Bullseye. Damon Dran, uno dei nemici di Natasha nei giorni in cui era con Daredevil, catturò Ivan per tentare di attirare Natasha nella sua isola, dove aveva messo un’armata di combattenti femminili contro di lei. Dran intendeva mandare un agente che impersonasse la Vedova Nera per infiltrarla nell’elivelivolo dello S.H.I.E.L.D. e assassinare Nick Fury, ma Natasha sconfisse questi agenti, avvertì Fury e salvò Ivan da Dran prima che lo S.H.I.E.L.D. bombardasse l’isola di Dran. La Vedova Nera fu nuovamente imbrigliata negli schemi della Mano quando Natasha tentò di prevenirli dal rubare il corpo del suo maestro di lotta, Kirigi, dall’obitorio. La Mano diede a Natasha dei veleni che la uccisero, ma Stone of the Chaste le restituì la vita. Natasha unì le forze con Daredevil e con Stone contro la Mano quando questi tentarono di far rivivere Elektra. Natasha tirò ad indovinare che a quel punto Elektra era già tornata in vita, ma mantenne questo per se senza dirlo a Matt per il suo bene. Quando Natasha scoprì che Oksana Bolishinko, il suo vecchio istruttore, era all’ambasciata russa, Natasha cercò di scusarsi con il suo mentore per il fatto di aver abbandonato il balletto per diventare una spia. Oksana replicò che Natasha non era stata l’unico suo pupillo che era stato rubato dal K.G.B. e accettò che lo spionaggio fosse la vera natura di Natasha. Agenti russi avevano creato un Life Model Decoy (LMD) di Alexi Shostakov, che usarono per far credere a Natasha che suo marito fosse ancora vivo. Con la minaccia di uccidere Alexi, la costrinsero a compiere atti di spionaggio per la Russia contro gli USA. Dopo aver ricevuto la tecnologia che desideravano, i Russi rivelarono la verità e cercarono di uccidere Natasha, ma con l’aiuto d’Ivan, Natasha li sconfisse e distrusse LMD. Natasha poi unì le forze con Iron Man nel tentativo di prevenire che l’agente dormiente russo “Oktober” lanciasse dei missili nucleari per cercare di innescare la Terza Guerra Mondiale. Natasha non sapeva che era lei stessa Oktober e riuscì a lanciare i missili. Fortunatamente Iron Man riuscì a non far detonare i missili e aiutò Natasha a catturare l’agente del K.G.B. responsabile della riprogrammazione di Natasha. La Vedova Nera lavorò anche insieme a Daredevil contro l’assassina telepate nota come Rose, che aveva come obbiettivi altri telepati, inclusi alcuni membri dell’unità Esper dello S.H.I.E.L.D. Natasha ritornò nei Vendicatori e ne divenne il leader, guadando le operazioni dalla magione dei Vendicatori, lasciando al Cavaliere Nero il comando sul campo. Durante questo periodo Natasha divenne attratta da Capitan America, ma era ancora agitata per la relazione con Iron Man. Il modo di comportarsi come leader dei Vendicatori divenne terribile quando buona parte della squadra fu apparentemente uccisa da Onslaught. Incapace di ricostruire da sola i Vendicatori e minacciata di azioni legali da parte della Maria Stark Foundation, quindi Natasha dichiarò sciolti i Vendicatori. Considerandosi l’ultima dei Vendicatori, Natasha iniziò una missione personale per sconfiggere i vecchi nemici dei Vendicatori, inclusi Grey Gargoyle ed i Signori del Male. In questo periodo incontrò nuovamente Daredevil, che era interessato con il suo stato mentale come testimoniò la sua caccia ossessiva al Grey Gargoyle. La presenza di Natasha nella vita di Daredevil complicò nuovamente la sua relazione con Karen Page, che era tornata ad essere la sua compagna. Sebbene Natasha stesse per riaccendere la passione tra se e Daredevil, capì che Karen era la donna che Matt amava e le lasciò il suo spazio. Dopo, Natasha offrì la sua assistenza a Karen dopo che era stata incastrata per l’omicidio di Mr.Fear. Natasha fu anche la prima persona che identificò correttamente i vecchi membri dei Signori del Male che avevano adottato le sembianze degli eroici Thunderbolts. Natasha cercò di far ribellare M.A.C.H. e Songbird contro il Barone Zemo prima che potesse fare la prima mossa, inspirandoli con gli esempi di Occhio di Falco, Scarlet e Quicksilver che avevano riscattato il loro passato criminale ma Zemo mise in atto il suo piano prima che i due prendessero una decisione. I Vendicatori finalmente ritornarono e ricominciarono le loro operazioni, ma la Vedova Nera fu chiamata solo in maniera occasionale ad assisterli in alcune missioni, perchè era ritenuta responsabile per la fine delle operazioni, invece Natasha si concentrò nel lavoro di spionaggio. Natasha accettò molti incarichi dallo S.H.I.E.L.D. come impersonare la terrorista leader Ebon Flame per chiudere la sua organizzazione, la Freedom’s Light. Natasha aveva anche l’assistenza di Iron Man per penetrare nel campo di lavoro forzato degli scienziati gestito da Tuatara sotto la direzione del Mandarino. Natasha riuscì anche quasi a scoprire delle verità sul suo passato quando cadde in una trappola di un uomo chiamato Vindiktor, che diceva di aver una copia di un diario della madre di Natasha, questo si rivelò alla fine falso, ma quando Natasha incominciò a combatterlo, Vindiktor disse di essere suo fratello. Sfortunatamente Vindiktor morì durante la loro battaglia prima che Natasha potesse accertare la verità su ciò che Vindiktor aveva detto. Natasha attraverso nuovamente la strada di Daredevil quando Matt Murdock tentò di uccidere il figlio di Karen, credendo che il bambino fosse l’Anti-Cristo, Natasha salvò il bambino ma fu duramente sconfitta nello scontro con Daredevil che seguì. Karen Page morì nel disperato ed ultimo tentativo di salvare la vita al figlio e Matt andò da Natasha per essere consolato e per spiegare le sue azioni. Natasha si riconciliò con Matt, rivelando che lo amava ancora, ma che si erano separati da troppo tempo per tornare nuovamente insieme. Recentemente, Natasha divenne consapevole della presenza di un’altra Vedova Nera, una giovane donna di nome Yelena Belova che era stata anch’essa addestrata nella Red Room, Yelena era ossessionata da essere l’unica Vedova Nera. Le due Vedove Nere si incontrarono per la prima volta quando entrambe tentarono di recuperare l’Endless Fury, una bio-arma creata in Rhapistan, che espose violentemente. Poi Natasha aveva scambiato l’aspetto suo e di Yelena attraverso al chirurgia plastica per aiutare Yelena a scoprire che i suoi superiori la consideravano sacrificabile. A dispetto della presenza dell’altra Vedova Nera, Natasha Romanoff rimane uno dei combattenti del mondo più completi per il corpo a corpo ed anche la migliore spia ancora viva, una delle migliori dello S.H.I.E.L.D. La sua più recente missione per lo S.H.I.E.L.D. era di rintracciare la località Tinkerer durante un’indagine per scoprire da quali nazioni estere provenissero i fondi dei supercriminali, probabilmente Latveria.

imp.bianco

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti