Questo sito contribuisce alla audience di

Inseguimento notturno

una storia By Imperatore bianco :Una Ferrari F40 rossa sfrecciava per le strade del porto di New York, alla sua guida c’era Ludovico Nubi, un vampiro snello e alto dai lunghi capelli corvini, uno dei vampiri più ricchi della città, un trafficante d’armi

Una Ferrari F40 rossa sfrecciava per le strade del porto di New York, alla sua guida c’era Ludovico Nubi, un vampiro snello e alto dai lunghi capelli corvini, uno dei vampiri più ricchi della città, un trafficante d’armi , infatti, ora si stava recando in un parcheggio per incontrare un compratore. Nubi parcheggiò alla perfezione la sua macchina nuova cercando con minuziosità di non provocare nessun danno a questa bellissima auto, aveva parcheggiato vicino ad un palazzo basso, appena sceso dall’auto il vampiro accarezzò la carrozzeria della Ferrari, un secondo dopo una persona cascò dall’alto sulla macchina, il parabrezza fu completamente sfondato dall’urto ed il tetto dell’auto si deformò. Nubi si mise ad urlare: “La mia macchina , la mia bellissima macchina!” mentre l’uomo rotolando di lato scese vicino a Nubi, l’uomo non si era fatto apparentemente nulla quando Nubi lo guardò disse:”Tu! Di nuovo!” , l’uomo che in realtà era un vampiro irlandese di nome Connor O’Donnel disse spolverandosi la spalla con la mano:”Lou che ne dici se cambiamo aria?” , nello stesso momento iniziarono a piovere dei proiettili, che colpirono la carrozzeria dell’auto, mentre Connor si nascose prontamente dietro l’auto , Nubi restando allo scoperto e rivolgendosi verso i suoi assalitori che stavano sul tetto del palazzo vicino disse:”Ehi voi, ma non sapete chi sono io, sono Ludovico Nubi!” come risposta due proiettili gli perforarono la spalla. Connor decise che dovevano cambiare posto, erano in svantaggio tattico, quindi sfidando la pioggia di proiettili, si lanciò su Nubi , lo afferrò e riuscì con un po’ di sforzo a trascinarlo via dal luogo dello scontro. Nubi balbettava solamente :” La mia macchina…”

Connor:” Ma non ti preoccupare, cosa vuoi che succeda, mica può esplodere” per tutta risposta la Ferrari F40 di Nubi esplose colpita dal colpo di un bazooka portatile. Nubi con uno sguardo allibito guardò Connor e disse:”E’ la decima macchina che mi distruggi…” ,

Connor :” Dobbiamo andarcene da qui, quelli c’inseguiranno, la mia macchina è qui vicino” , mentre i due vampiri stavano correndo guardando spesso alle spalle, Nubi disse:”Chi sono?”

Connor.”Non lo so…” e Nubi con una voce sarcastica:”Come tuo solito”. Quando i due vampiri arrivarono all’auto che era una Porsche 993 di colore nero. Nubi disse:”Ma questa è una mia auto!”

Connor:”Non ti avevo detto che l’avevo presa in prestito?”

Nubi:”Come tuo solito, no”

I due vampiri salirono in macchina, Connor si mise alla guida e mise in moto l’auto a tutta velocità, Connor imboccò la strada che portava via dal porto e che portava al centro della città, non passarono nemmeno trenta secondi che Connor e Nubi si trovarono inseguiti da due auto nere, non passò molto tempo che iniziarono a piovere i proiettili. Connor guardò Nubi e gli disse:”Hai con te la pistola?” Nubi:”Certo.” e tirò fuori una Beretta 80 placcata in oro, alla cui vista Connor inorridì, Nubi abbassando il finestrino, iniziò a sparare. Il primo colpo colpì un lampione e Connor disse:”Alto”

Nubi:”Lo so”

Anche il secondo colpo andò a vuoto ,colpendo il muro di un edificio, Connor:”Troppo a sinistra”

Nubi sempre più irritato:”Lo so”.

Mentre Nubi stava sparando quei due colpi , gli inseguitori non erano da meno e stavano crivellando di colpi la parte posteriore della bella Porsche di Nubi con il disappunto di quest’ultimo, un colpo colpì lo specchietto destro dell’auto facendo andare su tutte le furie Nubi che disse:”Questo è troppo!” , si concentrò e poi sparò un colpo che colpì in pieno la ruota anteriore destra della prima auto inseguitrice. L’auto colpita sbandò paurosamente a sinistra andando a finire contro alcune macchine parcheggiate al lato della strada per poi terminare la sua corsa contro un lampione che cadde sull’auto facendola esplodere. Nubi:”Centro perfetto”

Connor:”Tsè solo fortuna, ma in ogni modo rimane un’altra auto.” Proprio quando Connor finì di parlare , una delle ruote posteriori della Porsche esplose colpito dai proiettili degli assalitori, Connor perse il controllo dell’auto che andò in testacoda e andò a sbattere contro un cassonetto. Connor e Nubi scesero subito dall’auto , mentre l’altra auto stava arrivando a gran velocità , i due vampiri trovarono una comoda posizione da cui sparare, dietro alla Porsche. Proprio quando Connor e Nubi iniziarono a sparare all’auto in corsa, un altro vampiro, basso e snello, balzò da un palazzo vicino sul cofano degli inseguitori. Il vampiro con i suoi grandi artigli riuscì a rompere il parabrezza dell’auto e a staccare la testa del guidatore dell’auto, gli altri inseguitori crivellarono di colpi il vampiro, che saltò giù dall’auto prima che questa andasse contro le Porche, Nubi e Connor riuscirono a scansarsi appena prima che l’auto fosse colpita, le due macchine esplosero con dentro gli inseguitori. Connor si rialzò andò verso il vampiro che era saltato sull’auto, questo vampiro era Oberon , il suo compagno d’avventure, che era ridotto molto male, aveva tutto il corpo crivellato di proiettili , si reggeva appena in piedi e grazie all’aiuto di Connor riusciva a camminare.

Connor:”Oberon ma perché non sei intervenuto prima?”

Oberon:”Non mi andava”

Connor.”Ah, simpatico…”

Nubi:”Le mie auto.”

Un grattacielo a Manhattan

Il vampiro stava sorseggiando una tazza di sangue nel suo attico mentre guardava fuori dalla finestra la piccola ed insignificante gente che si affaccendava per strada, la porta dell’attico si aprì ed entrò un uomo con una folta barba rossa. Il vampiro nemmeno si girò e disse:”Willy spero che tu abbia buone nuove”

Willy:”Signor Stakes veramente…”

Stakes:”Parla!”

Willy:”La missione è fallita.”

Stakes:”Cosa?”

Stakes ruppe fragorosamente la tazza mentre il povero Willy si teneva la gola perché una mano invisibile lo stava strozzando, mentre il sangue gocciolava lentamente dalla mano di Stakes sul parquet del pavimento, Willy con un filo di voce disse:”Signore la prego…”

Stakes si rilassò e lasciando che la morsa alla gola di Willy svanisse disse:”E’ l’ultima volta…un altro errore e..”

Willy lasciò velocemente la stanza toccandosi la gola, mentre Stakes togliendosi i cocci dalla mano con cui aveva rotto la tazza disse:”Quando avrò tolto di mezzo Connor…Oberon sarà mio…”

By Imperatore Bianco

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti